Rimossa, per sicurezza, la targa dei Martiri delle Foibe nel Giorno del Ricordo

Zamperini: "A me sembra francamente un segnale di debolezza... Cosa succederebbe se questa procedura fosse applicata anche a Via dei Partigiani".

Rimossa, per sicurezza, la targa dei Martiri delle Foibe nel Giorno del Ricordo
Lecco e dintorni, 10 Febbraio 2020 ore 13:25

Rimossa, per sicurezza, la targa dei Martiri delle Foibe nel Giorno del Ricordo. In un giorno che, come dice il nome stesso, dovrebbe essere deputato al Ricordo a Lecco si fa spazio la  Polemica. A sollevarla, in rete, è stato Giacomo Zamperini, già consigliere comunale di Lecco e dirigente regionale di Fratelli d’Italia.

Rimossa, per sicurezza, la targa dei Martiri delle Foibe nel Giorno del Ricordo

Come spiega on line lo stesso Zamperini, pubblicando in rete anche la foto (vedi copertina) l'oggetto del contendere è la scelta di Palazzo Bovara di "far sparire il cartello che intitola una parte del lungolago "Riva Martiri delle Foibe", prima che venga vandalizzata dai soliti vigliacchi". Un gesto precauzionale da parte dell'Amministrazione per, di fatto, tutelare il patrimonio pubblico. La targa infatti era stata più volte presa di mira. Nel 2013 l'insegna era stata divelta e gettata nel lago. L'anno precedente invece la targa era stata strappata e poi ritrovata nel cantiere del Tribunale.

LEGGI ANCHE Lecco celebra il Giorno del Ricordo

A seguito del provvedimento assunto da Palazzo Bovara è arrivato un duro commento in rete da parte  dell'esponente di Fratelli d'Italia : "A me sembra francamente un segnale di debolezza... Cosa succederebbe se questa procedura fosse applicata anche a "Via dei Partigiani" oppure alle numerose targhe in ricordo delle vittime del nazismo? Anche dopo 70 anni, noi non dimentichiamo".

Seguici sui nostri canali