Cronaca
Civate

Rifiuti sparsi al rifugio, la Sec tuona: "Cornizzolo preso d'assalto dai barbari"

Nella giornata mondiale della montagna, i soci della Società escursionisti civatesi denuncia il degrato lasciato dai gitanti nel ponte del 2 giugno

Rifiuti sparsi al rifugio, la Sec tuona: "Cornizzolo preso d'assalto dai barbari"
Cronaca Lecco e dintorni, 05 Giugno 2020 ore 18:00

Rifiuti sparsi al rifugio, la Sec tuona: "Cornizzolo preso d'assalto dai barbari". Nella giornata mondiale della montagna, i soci della Società escursionisti civatesi denuncia il degrato lasciato dai gitanti nel ponte del 2 giugno.

Violata la prima regola in montagna: portare i rifiuti a valle

Il grido di indignazione della Società escursionisti civatesi, è stato suscitato dallo spettacolo che hanno trovato nel rifugio Marisa Consiglio e sulle montagna nel weekend nel ponte del 2 giugno: bottiglie, cartacce, sacchi di plastica, resti di picnic lasciati in giro non curanti della prima regola per chi va in montagna: i rifiuti si portano a valle.
La denuncia dell’associazione è partita il 5 giugno, nel 46esimo anniversario del World Environment Day, la Giornata Mondiale per l’Ambiente istituita per ricordare la prima Conferenza delle Nazioni Unite sull’ambiente che si tenne a Stoccolma dal 5 al 16 giugno del 1972.

L'allarme della Sec: "Preoccupati per il prossimo weekend"

"Nonostante i cartelli, ben visibili posti presso il rifugio, in cui si invitano le persone a portare a valle i propri rifiuti mercoledì mattina all’interno del bivacco e sparsi all’esterno del rifugio Marisa Consigliere sono stati rinvenuti enormi quantitativi di pattume - riferiscono i soci della Sec - Il Monte Cornizzolo così come il resto delle montagne lecchesi lo scorso fine settimana è stato preso d’assalto da un’orda barbarica che incurante della buona educazione e del rispetto per l’ambiente ha deturpato il territorio. Queste persone che durante il lockdown hanno rimarcato fortemente il loro diritto ad andare in montagna si sono poi dimenticate delle responsabilità dell’uomo nei confronti dell’ambiente. Si avvicina un nuovo fine settimana e la preoccupazione da parte di tutti noi è molta".

3 foto Sfoglia la gallery