Cronaca
Inciviltà

Rifiuti abbandonati: "Questi sono solo dei poveretti, gentaglia cresciuta senza educazione"

"Sicuramente  si tratta di gente da fuori che si trovava a Pescate per caso perchè lo sanno tutti che gettare una cartaccia qui è come mettere un braccio nella gabbia di un leone"

Rifiuti abbandonati: "Questi sono solo dei poveretti, gentaglia cresciuta senza educazione"
Cronaca Lecco e dintorni, 22 Giugno 2020 ore 10:05

"Questi sono solo dei poveretti, gentaglia cresciuta senza educazione e senza famiglia, l'unica loro fortuna è aver compiuto il gesto alle 4 e mezza del mattino di domenica e in una zona a parcheggio senza telecamere, altrimenti non l'avrebbero passata liscia". E' furente Dante De Capitani, primi cittadino di Pescate. Nel mirino del sindaco sceriffo, che ha fatto del decoro e della pulizia del paese una vera e propria bandiera, sono entrati gli incivili che hanno abbandonato rifiuti insozzando aree verdi.

Rifiuti abbandonati: "Questi sono solo dei poveretti, gentaglia cresciuta senza educazione"

 

"Sicuramente  si tratta di gente da fuori che si trovava a Pescate per caso perchè lo sanno tutti che gettare una cartaccia qui è come mettere un braccio nella gabbia di un leone - aggiunge de Capitani -  Dico anche che sono stufo di trovare come resti delle loro libagioni e scorribande i contenitori di un noto fast food del territorio e sto valutando azioni anche nei suoi confronti. I cittadini della zona che ho già sentito parlano di un gruppo di ragazzotti ubriachi, e proprio grazie a loro informo già che dalla prossima settimana tornerò io a presidiare il territorio nei turni non coperti dalla polizia locale e sta gentaglia avrà il piacere di conoscermi".

E proprio sulla sua attività di monitoraggio De Capitani ha qualcosa da dire... "So che alle forze dell'ordine non piace che i sindaci girino di notte a controllare, ma nessuno, Neanche il presidente della Repubblica può impedirmi di controllare il mio territorio quando voglio e come credo".