Era ricercato in tutta Europa: in manette trafficante di schiavi. Era un richiedente asilo

L'uomo, un trentenne residente a Malgrate, ora è in carcere a Lecco

Era ricercato in tutta Europa: in manette trafficante di schiavi. Era un richiedente asilo
28 Settembre 2017 ore 07:30

Gli uomini della Questura di Lecco hanno arrestato  un trentenne accusato di essere un trafficante di schiavi.

Il trafficante di schiavi era ricercato da tempo

“Tratta e commercio di schiavi”, “istigazione, sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione” ed “associazione a delinquere”. Sono queste le accuse che pendevano sul capo dell’uomo. Si tratta di un nigeriano di 30 anni verso il quale era stato spiccato un  mandato di arresto Europeo. Il provvedimento di cattura era stato emesso dalle autorità francesi .

L’arresto del “rifugiato”

Gli agenti della Squadra Mobile sono riuscuti a rintracciare il ricercato, ovvero Thomas Emevor , classe 1987, di nazionalità nigeriana, a Malgrate, dove era ospite in uno degli appartamenti gestiti dalla Cooperativa Itaca. Il nigeriano infatti era un richiedente asilo.  Emover si sarebbe occupato della gestione dei contatti per il trasferimento di ragazze destinate alla prostituzione dall’Africa all’Europa. L’uomo è stato quindi tratto in arresto e portato in carcere a Lecco.  Verrà estradato

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia