Menu
Cerca
Dramma

Restano gravissime le condizioni del bimbo investito, "Forza Joele, stiamo lottando tutti con te!"

"Probabilmente quella di ieri è stata la loro prima passeggiata dopo mesi passati forzatamente in casa"

Restano gravissime le condizioni del bimbo investito, "Forza Joele, stiamo lottando tutti con te!"
Cronaca Meratese, 07 Maggio 2021 ore 19:08

Restano gravissime le condizioni del piccolo Joele, 7 anni, il bimbo investito nel pomeriggio di ieri, giovedì 6 maggio 2021, a Merate. Il bambino, che si trovava con la mamma e la sorella maggiore di 12 anni, è stato travolto degli Alpini a Merate.  Ferite, anche se in maniera meno grave, anche la mamma e la ragazzina che sono state trasportate negli ospedali di Merate e Lecco mentre il piccolo è stato trasferito d'urgenza in elicottero all'ospedale di Bergamo dove è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico nel tentativo di ridurre le conseguenze di un grave trauma carnico.

Restano gravissime le condizioni del bimbo investito

Un episodio terribile quello avvenuto ieri, che ha sconvolto le comunità di Cernusco, dove la famiglia vive, e quella di Merate, teatro del drammatico investimento. Un investimento dai risvolti inquietanti visto che un uomo che si trovava sul posto, un 37enne di origini Pakistane residente a Carate, avrebbe inizialmente raccontato alle forze dell'ordine che a investire madre e figli, e a speronare lui, sarebbe stata un'auto pirata. Una versione la sua che ha retto però poche ore tanto che le indagini si sono concentrate proprio su di lui.

 

"Forza Joele, stiamo lottando tutti con te!"

Intanto, in attesa di provvedimenti da parte degli inquirenti tutti pregano per il piccolo Joele. Anche il sindaco di Merate Massimo Panzeri ha voluto esprimere la propria vicinanza alla famiglia colpita dal dramma.  Probabilmente quella di ieri è stata la loro prima passeggiata dopo mesi passati forzatamente in casa. Giorgia e il piccolo Joele insieme alla mamma sono usciti dalla loro abitazione di Cernusco Lombardone per dirigersi a piedi a Merate dove purtroppo è accaduto il gravissimo incidente. Investiti tutti e tre, senza nemmeno accorgersi. - sottolinea il primo cittadino  -  Voglio esprimere la mia vicinanza ed un abbraccio alla famiglia, in particolare al piccolo Joele. Forza, stiamo lottando tutti con te!"

"Sono tutt'ora in corso le indagini per capire esattamente le dinamiche e le responsabilità dell'accaduto" ha aggiunto Panzeri. Ma il cerchio, come detto, si sarebbe stretto intorno al 37enne che avrebbe inventato una versione che non avrebbe trovato riscontri oggettivi.