Oggionese

Raccolta rifiuti, la misurazione puntuale slitta a ottobre

A causa del Coronavirus le Amministrazioni comunali hanno stabilito di far slittare di tre mesi la partenza del progetto del sacco con il microchip

Raccolta rifiuti, la misurazione puntuale slitta a ottobre
Oggionese, 16 Aprile 2020 ore 19:26

A causa del Coronavirus slitta di tre mesi l’introduzione del nuovo sacco con microchip e la misurazione puntuale della raccolta rifiuti.

Sei paesi coinvolti per oltre 21mila abitanti

Lo hanno deciso le Amministrazioni comunali di Colle Brianza, Dolzago, Ello, La Valletta Brianza, Oggiono, Santa Maria Hoè, ovvero i Comuni (con un bacino di popolazione oltre 21mila abitanti) inseriti nella prima fase sperimentale del progetto avviato da Silea, che ha come obiettivo quello di ridurre la frazione indifferenziata e arrivare al pagamento della tariffa puntuale secondo il principio chi consuma di più paga di più. Tariffa che, secondo il cronoprogramma dovrebbe partire a gennaio 2022. La raccolta del sacco con il microchip sarebbe dovuta partire il primo luglio, una data però troppo vicina per i sindaci dell’Oggionese.

I sindaci: “Non ci sono le condizioni per partire a luglio”

“L’avvio della “misurazione puntuale” dei rifiuti è una priorità delle nostre Amministrazioni comunali, che si stanno impegnando nell’incentivare comportamenti volti alla riduzione degli sprechi e ad una sempre maggiore raccolta differenziata, favorendo il principio dell’economia circolare e migliorando l’ambiente in cui viviamo – recita la nota congiunta diffusa dai sindaci dei sei Comuni – Per il successo di ogni nuova iniziativa è indispensabile partire nelle migliori condizioni e, a nostro avviso, nel particolare periodo che stiamo attraversando non crediamo ci sia nelle nostre case lo stato d’animo ottimale; le attuali incertezze legate alle misure di sicurezza per il contenimento del Covid-19, potrebbero inoltre non permetterci di avviare questa attività mettendo in campo le soluzioni ipotizzate. Seppur pronti a livello organizzativo e operativo, abbiamo dunque ritenuto più giusto posticipare la data di avvio del nuovo servizio di raccolta, inizialmente previsto per il 1 luglio, al 1° ottobre prossimo, affinché questa novità possa essere colta e vissuta in tutto il suo valore dai nostri concittadini. Confidiamo che, per quella data, potremo partire in un clima di maggiore serenità e normalità per compiere insieme questo ulteriore passo in avanti, in un percorso che porterà significativi vantaggi a tutto il nostro territorio”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia