Profughi a Lomagna: il malcontento arriva sui muri

Non si placa la polemica riguardante l'apertura di un Cas in via Milano.

Profughi a Lomagna: il malcontento arriva sui muri
Meratese, 26 Dicembre 2017 ore 11:28

Non sono stati accolti a braccia aperte i quattro richiedenti asilo alloggiati a Lomagna. In questi giorni di festa è infatti apparsa una scritta che esprime parere negativo sull’accoglienza dei profughi in paese.

Profughi in via Milano

La scritta “No clandestini no”, in blu e ben leggibile, è infatti apparsa su un muretto all’incrocio tra via Roma e via Milano. Proprio in questa strada, al civico 3, è stato aperto un Centro di accoglienza straordinaria. Il Cas ospita infatti per ora quattro richiedenti asilo. I giovani, tra i 25 e i 30 anni, provengono da Nigeria, Ghana e Gambia. Il loro arrivo ha generato non poche proteste, sia tra i cittadini che tra i banchi dell’Amministrazione comunale. Durante la scorsa assise, infatti, un’interpellanza del capogruppo di minoranza Mauro Sala ha dato il via ad una lunga discussione.

Il resoconto completo del dibattito e le posizioni dell’Amministrazione sul numero del Giornale di Merate in edicola da domani.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia