Valmadrera

Prima di morire in casa di riposo volle fare un dono agli ospiti della Rsa: consegnate due smart tv

In questo strano Natale, fatto di restrizioni e mancanza di abbracci, ci sono storie che aprono il cuore. Storie che è bello raccontare, che danno il senso vero del concetto di dono, un dono che è al tempo stesso omaggio e memoria, espressione di gratitudine e volontà di lasciare un segno.

Prima di morire in casa di riposo volle fare un dono agli ospiti della Rsa: consegnate due smart tv
Cronaca Lecco e dintorni, 23 Dicembre 2020 ore 17:28

In questo strano Natale, fatto di restrizioni e mancanza di abbracci, ci sono storie che aprono il cuore. Storie che è bello raccontare, che danno il senso vero del concetto di dono, un dono che è al tempo stesso omaggio e memoria, espressione di gratitudine e volontà di lasciare un segno. Quella di Martino Bonacina e della sua famiglia è una di queste.  Il signor Bonacina prima di morire in casa di riposo volle fare un dono agli ospiti della Rsa Opera Pia Magistris di Valmadrera e ora  il suo ultimo desiderio si è trasformato in realtà grazie alle figlie che hanno consegnato due smart tv alla residenza per anziani.

Prima di morire in casa di riposo volle fare un dono agli ospiti della Rsa: consegnate due smart tv

"Il Signor Martino Bonacina, ospite della RSA e scomparso  lo scorso aprile, aveva espresso alle figlie il desiderio che in sua memoria venisse lasciato un piccolo dono per gli ospiti dell'Opera Pia Magistris - racconta il sindaco di Valmadrera Antonio Rusconi -   In memoria del papà e nel rispetto del suo desiderio, in questi giorni le figlie Giovanna, Daniela e Maria Teresa , dopo essersi confrontate con la direzione della struttura, hanno donato alla RSA valmadrerese 2 smart TV che, in questo periodo in cui - per tutelare gli ospiti - sono ridotti al minimo i contatti con parenti e visitatori esterni, potranno essere utilizzate non solo per seguire i programmi televisivi, ma anche per seguire le celebrazioni trasmesse sul canale You Tube della Parrocchia".

Prezioso strumento anche di contatto

Uno dei due televisori inoltre è stato collocato su un carrello mobile, in modo che possa essere utilizzato dagli ospiti della RSA al posto di smartphone e tablet, per le videochiamate con i familiari.

Non l'unico dono

Pochi mesi fa, in ricordo del signor Bonacina e in segno di ringraziamento a tutti gli operatori della struttura,  sempre le figlie avevano donato un dipinto, realizzato dall'artista valmadrerese Ofelia Dell'Oro.

 

"L'Amministrazione comunale esprime la propria riconoscenza alla famiglia del sig. Bonacina per la generosità e per l'affettuosa attenzione riservata alle esigenze degli ospiti della RSA" aggiunge il primo cottadino.