Cronaca
La presa di posizione della Provincia

Ponte di Isella, di chi è la responsabilità? "I Comuni non possono assumersi oneri così pesanti"

"Ad oggi ANAS è l’unico soggetto che possa gestire il viadotto costruito sulla statale 36 facendosi carico delle opere di manutenzione con le competenze specifiche necessarie”.

Ponte di Isella, di chi è la responsabilità? "I Comuni non possono assumersi oneri così pesanti"
Cronaca Lecco e dintorni, 16 Luglio 2020 ore 16:21

Ponte di Isella, di chi è la responsabilità? La Provincia di Lecco interviene sulla diatriba in merito all'individuazione dell’Ente deputato e responsabile per la manutenzione del sovrappasso. Una querelle scoppiata la scorsa settimana dopo la demolizione del vecchio ponte e il varo del nuovo, che però al momento è di fatto inutilizzabile proprio a casa di una mancata "assunzione di paternità". 

LEGGI ANCHE Varo del Ponte di Isella sulla Statale 36 “blindato” per il Coronavirus: ecco quello che vi siete persi VIDEO

Ponte di Isella, di chi è la responsabilità? "I Comuni non possono assumersi oneri così pesanti"

“Sull’individuazione delle competenze gestionali delle opere infrastrutturali, in generale, occorre uscire dalla logica della suddivisione, che conduce soltanto alla burocrazia e alla dispersione delle risorse  - sottolinenano il Presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli e il Consigliere provinciale delegato alla Viabilità Mattia Micheli - I Comuni, che per la maggior parte sono di piccole dimensioni, non possono assumere un onere così pesante come la gestione di infrastrutture stradali. 

"ANAS è l’unico soggetto che possa gestire il viadotto"

Le Province, a seguito della sciagurata riforma Delrio, non sono in grado di operare in autonomia finanziaria e, fintanto che non vengano rimesse al centro di un sistema di governo locale dotato di buonsenso, non possono caricarsi di tale responsabilità. Le Province potranno tornare ad occuparsi di infrastrutture soltanto dopo che una riforma seria, tanto annunciata ma mai realizzata, le metterà in condizioni di seguire la realizzazione e la gestione di tali opere.  Ad oggi ANAS è l’unico soggetto che possa gestire il viadotto costruito sulla statale 36 in località Isella a Civate, facendosi carico delle opere di manutenzione con le competenze specifiche necessarie”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter