Menu
Cerca

Piogge per una settimana con due perturbazioni

Dopo tanta siccità ecco il maltempo che durerà almeno sette giorni

Piogge per una settimana con due perturbazioni
Cronaca 05 Novembre 2017 ore 12:25

Piogge per una settimana. Questo il bollettino meteo nel giorno in cui il maltempo è finalmente arrivato mettendo fine ad una lunga siccità.

Piogge per una settimana

“L’autunno si sblocca, confermata forte perturbazione da domenica che porterà le tanto attese piogge. Anche la nuova settimana vedrà frequenti ondate di maltempo con piogge, temporali e neve sui rilievi” hanno annunciato i meteorologi di  3BMeteo.
“Si apre un periodo piuttosto movimentato sul Mediterraneo per l’arrivo di alcune perturbazioni che smorzeranno così il lungo periodo siccitoso” spiega in una nota il meteorologo Francesco Nucera che aggiunge “La bassa pressione che si formerà sul Mediterraneo sarà lenta a muoversi e verrà alimentata da nuovi apporti di aria instabile dal Nord Atlantico”.

Dalla Gran Bretagna la prima perturbazione

La prima perturbazione in arrivo dalla Gran Bretagna è già in azione sull’Italia dove sta determinando una fase di maltempo. Oggi, domenica, saranno soprattutto il Nord e le tirreniche centrali ad essere interessate da piogge e temporali anche forti con i fenomeni che tra sera e notte e si estenderanno anche al Sud e alle Isole Maggiori. Tanta neve è attesa sulle Alpi: il limite per le nevi gradualmente si abbasserà dai 1800-2000 mt, fin verso i 1500 mt ma anche al di sotto i 1000 mt sulle Alpi centro occidentali.

Leggi anche LA PRIMA NEVE E’ ARRIVATA

Domani diffuso maltempo

Lunedì la bassa pressione che si formerà sul Tirreno  porterà ancora condizioni di diffuso maltempo. Piogge bagneranno il Nord, Sardegna e regioni meridionali qui con fenomeni anche forti. Pausa più asciutta al Centro ma con tendenza a nuova intensificazione serale, specie su Toscana, Umbria e Marche. Il tutto accompagnato da un generale abbassamento delle temperature e venti sostenuti. La neve cadrà sulle Alpi sopra i 1000-1300 mt ma non sono esclusi fiocchi a quote più basse e fin verso i 600-800 mt su alcune zone delle Alpi occidentali. Fiocchi anche su nord dorsale fin verso i 1200-1500 mt. Martedì le precipitazioni più intense si avranno su Nord Est, Emilia, Tirreniche, Sardegna e regioni meridionali.

A metà settimana

Da metà settimana, dopo una breve e relativa tregua, una seconda perturbazione si getterà sul Mediterraneo ed alimenterà l’insistente bassa pressione. Nuove precipitazioni attendono dunque l’Italia ad iniziare dalle regioni settentrionali. “Dopo un mese di Ottobre decisamente secco l’Autunno, con l’avvio di Novembre, sembra voler mettere il piede sull’acceleratore” concludono da 3bmeteo.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli