Menu
Cerca
I provvedimenti nell'Olginatese

Dal 4 maggio sentieri e ciclopedonale aperti per i residenti a Olginate. A Garlate un parco aperto e uno chiuso

Si lavora per preparare l'ormai imminente fase 2.

Dal 4 maggio sentieri e ciclopedonale aperti per i residenti a Olginate. A Garlate un parco aperto e uno chiuso
Cronaca Lecco e dintorni, 01 Maggio 2020 ore 15:45

Anche i sindaci della zona nell’Olginatese stano emanando nuovi provvedimenti che regoleranno e attività dal prossimo 4 maggio.

LEGGI ANCHE Fase 2: ecco le domande più frequenti su cosa si può fare e le risposte

Dal 4 maggio sentieri e ciclopedonale aperti per i residenti a Olginate.

“Da lunedì 4 Maggio, alla luce del DPCM del 26.04.2020, ci sarà un allentamento delle limitazioni: faccio comunque appello al senso civico e alla responsabilità che avete fino ad ora dimostrato e se così non fosse interverrò con ordinanze più restrittive – spiega il sindaco Marco Passoni – Nel pomeriggio di lunedì riaprirà il CIMITERO: chiedo a tutti i cittadini di rispettare le semplici regole”.

In particolare

1. E’ fatto obbligo di usare guanti e mascherine.
2. E’ vietata ogni forma di assembramento e va mantenuta la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.
3. Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani. Evitare strette di mano.
4. Evitare lo scambio di attrezzi (scope, innaffiatoi, vasi ed altro) a distanza ravvicinata.
6. Mantenere la distanza di almeno un metro nell’accedere ai lavandini, ai rubinetti e ai cassonetti o cestini dei rifiuti.
5. Gettare i guanti monouso nei rifiuti indifferenziati.
7. Lavare accuratamente le mani con sapone o soluzioni idroalcoliche al ritorno a casa.
8. Sono consentite le cerimonie funebri con l’esclusiva partecipazione dei congiunti fino a un massimo di 15 persone indossando protezioni delle vie respiratorie, rispettando rigorosamente la distanza di sicurezza di almeno un metro.I servizi igienici rimarranno chiusi.

Sempre da lunedì sarà possibile accedere ai sentieri e alla ciclopedonale lungo il fiume per attività sportiva e motoria: anche in questo caso è vietata ogni forma di assembramento ed è obbligatorio l’utilizzo della mascherina. Non è possibile raggiungere tali luoghi in auto o altri mezzi motorizzati. Rimangono invece chiuse le aree attrezzate per il gioco dei bambini. Riapriranno inoltre le attività di ristorazione per il solo servizio di asporto: è ovviamente vietata la consumazione all’interno dell’esercizio o nelle immediate vicinanze.

“Sono in attesa di ulteriori chiarimenti che dovrebbero arrivare nei prossimi giorni: ve ne darò prontamente conto” conclude Passoni.

A Garlate

Il prossimo 4 maggio, secondo il DPCM del 24 aprile 2020 e le decisioni prefettizie verranno riaperti, il cimitero di Garlate e il parco di via StoppaniDal prossimo 4 maggio riaprirà il cimitero di Garlate con le seguenti prescrizioni: obbligo dell’utilizzo della mascherina; obbligo di osservare la distanza di almeno due metri tra le persone, tranne per chi accompagna un minore o una persona totalmente o parzialmente autosufficiente e inoltre è vietata ogni forma di assembramento.Dal 4 maggio riaprirà anche il parco di via Stoppani, ma non sarà consentita l’attività ludica e quindi l’utilizzo dei giochi. Rimarra chiuso, invece, il Parco di via Figina in quanto, non essendo possibile utilizzare le aree gioco, non è nemmeno possibile assicurare la distanza interpersonale e il divieto di assembramento.Per l’entrata al parco di via Stoppani è permessa l’attività motoria individuale o con accompagnatore per i minori o per le persone totalmente o parzialmente autosufficienti. Inoltre sarà obbligatorio indossare la mascherina, osservare la distanza di almeno due metri tra le persone (tranne per chi accompagna un minore o una persona totalmente o parzialmente autosufficiente), è vietata ogni forma di assembramento e non è consentita l’attività ludica.