Menu
Cerca
Ambiente

Parco Adda Nord firma un protocollo d’intesa con Plastic Free

A coronare l'accordo, la Staffetta dell'Adda il 6 giugno 2021.

Parco Adda Nord firma un protocollo d’intesa con Plastic Free
Cronaca Lecco e dintorni, 30 Maggio 2021 ore 11:24

Parco Adda Nord firma un protocollo d’intesa con l’associazione di volontariato Plastic Free. A coronare l’evento, il 6 giugno la Staffetta dell’Adda.

Parco Adda Nord e Plastic Free, accordo quasi storico

Il Presidente del Parco Adda Nord, Francesca Rota, e Matteo Bignardi referente per la Provincia di Milano di Plastic Free hanno firmato nella giornata di giovedì presso Villa Gina un protocollo d’intesa attraverso il quale il Parco Adda Nord si impegna a supportare le attività di Plastic Free sul territorio, in particolare le operazioni di raccolta della plastica abbandonata e le passeggiate ecologiche e, in generale, a contribuire a creare una maggiore consapevolezza nella cittadinanza sull’importanza di preservare l’ambiente dalla plastica. Si tratta di un accordo quasi storico visto che il Parco Adda Nord è la prima area protetta regionale che si “lega” a Plastic Free.

parco adda nord

Cos’è Plastic Free?

Come riportano anche i colleghi di primamerate, Plastic Free è un’associazione di volontariato nata nel 2019 e ha l’obiettivo di informare e sensibilizzare più persone possibili sulla pericolosità della plastica, in particolare quella monouso, per i suoi effetti devastanti sull’intero ecosistema. Plastic Free propone sul territorio attività di sensibilizzazione tramite le seguenti iniziative a titolo gratuito:

  • Appuntamenti di raccolta della plastica e rifiuti non pericolosi
  • Lezioni di educazione ambientale nelle scuole, in presenza e da remoto
  • Informazione e sensibilizzazione online sui social geolocalizzata sul territorio
  • Informazione e sensibilizzazione attraverso stand
  • Passeggiate ecologiche e turistiche nel territorio
  • Segnalazione di abbandono rifiuti in maniera abusiva

Il 6 giugno la Staffetta dell’Adda

A coronare ufficialmente questo importante accordo, domenica 6 giugno si terrà un evento che coinvolgerà ben sei Comuni (e tre Province) del Parco Adda Nord. Si chiama Staffetta dell’Adda e l’appuntamento per tutti i cittadini che vorranno contribuire a mantenere pulito l’argine del fiume e insieme passeggiare e godere delle bellezze del territorio è fissato per le 9.00 a Olginate (via Lungo Lago, angolo vicolo Pescatori), Brivio (ritrovo piazza Palma), Calusco d’Adda (via Adda 565, parcheggio Piscina), Cornate d’Adda (via don Ambrosiani), Trezzo sull’Adda (via Bassi 6, Parco Comunale Villa Gina) e Vaprio d’Adda (via Alzaia Sud 3, Casa del Custode delle Acque). Per informazioni e iscrizioni (obbligatorie) consultare il sito www.plasticfreeonlus.it nella sezione eventi. Anche i social del Parco daranno ampio spazio all’iniziativa.

“Speriamo di essere un esempio per tutti”

Francesca Rota, Presidente Parco Adda Nord. «Credo sia un caso che l’Adda Nord sia il primo Parco che firma un protocollo con Plastic Free. Speriamo di essere da esempio agli altri colleghi Presidenti affinché facciano la stessa cosa, ma soprattutto un esempio per i cittadini in termini di sensibilizzazione verso una tematica che sta diventando sempre più gravosa ovvero quello dell’abbandono della plastica nelle acque dei fiumi o nella natura».

Il Parco custode e promotore dell’ambiente

Ignazio Ravasi, Consigliere Delegato Parco Adda Nord. «Una delle missioni di un parco regionale è trasmettere l’amore per l’ambiente orientando questa sensibilità verso la cittadinanza ma soprattutto verso i più giovani. Mi piace pensare che l’immagine di un Parco non sia solo quella di guardiano, ma anche di un soggetto capace di promuovere la bellezza dei territorio e la dedizione nei confronti dell’ambiente che ci circonda. Ed è questo il senso della firma del protocollo con Plastic Free».

“Messaggio di amore e rispetto verso l’ambiente”

Matteo Bignardi, referente Plastic Free Milano. «Il compito della nostra associazione è portare un messaggio di amore e rispetto verso l’ambiente. E ricordare che tutto ciò che viene abbandonato nei fiumi poi arrivare al mare e poi ancora a noi. Domenica 6 giugno sarà un grande evento di sensibilizzazione a cui invito tutte le persone a partecipare».