Cronaca
Cordoglio

Paese in lutto per la scomparsa dell'amata maestra Sabadini

Se ne è andato un vero e proprio pezzo di storia di Olginate

Paese in lutto per la scomparsa dell'amata maestra Sabadini
Cronaca Lecco e dintorni, 25 Maggio 2022 ore 16:01

Una vita vissuta tra le scuole di Olginate e Consonno. L’intera comunità di Olginate, piange la scomparsa a 96 anni, nella giornata di domenica 22 maggio, della maestra Chiara Sabadini (vedova Gilardi), storica insegnante olginatese.
Classe 1925, era primogenita dei tre figli di Cesare Sabadini (chiamato Carletto), lavoratore instancabile, sostegno economico della famiglia e di Rita Crosetto, madre religiosissima, premurosa, dedita alla educazione dei figli e all’andamento della casa.

Olginate in lutto per la scomparsa dell'amata maestra Sabadini

Il percorso scolastico di Chiara si svolge nell’ambito degli istituti retti dalle Suore di Carità̀, dette di Maria Bambina: Olginate, Rancio di Lecco, Treviglio. Conseguito il diploma magistrale, inizia, a diciotto anni, la sua attività di maestra, destinata, dal Provveditorato agli Studi, alla scuola elementare di Consonno, che i concorrenti non prendono in considerazione perchè́ sede disagevole.
Sono in tanti oggi a ricordarla con affetto, stima e ammirazione, per la caparbietà e la determinazione con cui abitualmente raggiungeva Consonno a piedi, senza scoraggiarsi nemmeno di fronte alla pioggia più incessante o alla nevicata più copiosa per prendersi cura della sua pluriclasse (dalla 1° alla 4° elementare).

Mai scoraggiata, ha sempre fatto della sua determinazione il suo punto di forza, anche se i problemi che le si presentavano davanti non erano di facile soluzione, a partire dai programmi scolastici da rendere flessibili, alla personalizzazione del rapporto con gli alunni fino alla pesantezza degli orari (il mattino riservato agli scolari di 1a e di 2a e il pomeriggio a quelli di 3a, 4a, 5a). Una donna tutta d’un pezzo e con una memoria di ferro: «I residenti di Consonno? - ricordava la maestra Sabadini qualche anno orsono - Tutte ‘’persone meravigliose”. Pensate che i bambini, d’inverno, arrivavano in classe portando per la stufa, un pezzetto di legna, a completamento di quella fornita dal Comune». Dopo l’esperienza a Consonno, la sua carriera “in cattedra” è poi continuata nel corso degli anni nel plesso di Olginate, in centro Paese in quella che oggi è l’attuale sede del Comune, dove ha proseguito la sua opera di insegnamento con amore e dedizione.

Se ne andato in pezzo della storia del paese

Impossibile stimare quanti bambini, oggi uomini e donne, siano “passati” sotto le sue sapienti mani e con lei abbiano imparato a leggere, a scrivere e a destreggiarsi nei meandri della matematica guidati con pazienza e passione.
Una passione mai persa, e portata avanti anche dopo il matrimonio con il marito Giovanni Gilardi e la nascita delle figlie Laura, Anna e Rita. Quest’ultima, scomparsa solo un anno fa, dopo una lunga carriera sulle orme della madre, in cattedra come insegnante di inglese.

Grande devota e apprezzata lettrice di passi biblici durante le messe, partecipa all’attività del CIF (Centro Italiano Femminile) di Olginate e per due legislature è consigliera comunale nelle Amministrazioni dei sindaci Viganò e Fumagalli. Per dodici anni poi, Chiarina (così era chiamata con affetto dai suoi ex alunni) a titolo volontaristico è direttrice dell’asilo parrocchiale. Negli ultimi tempi Chiara Sabadini, madre, nonna e maestra, ha vissuto il tempo del riposo, pregando, leggendo, seguendo la vita politica, religiosa e sociale attraverso la TV e ad Olginate risuonano ancora le parole che era solita rivolgere ai giovani, dettate dalla sapienza e dalla saggezza proprie di chi ha vissuto alla luce del Vangelo: «Coraggio, il mondo di domani è vostro, camminate sulla retta via, sia morale che religiosa!».

“Se ne va un pezzo della storia del dopoguerra di Olginate. - ha ricordato l’ex-sindaco Italo Bruseghini - E’ stata una delle prime persone a far vivere la scuola in paese e a Consonno con grande impegno e dedizione e per questo, insieme alle sorelle Mauri, è una delle persone che ha fatto la storia delle scuole elementari olginatesi”.
La maestra Sabadini, lascia le figlie Laura e Anna con i nipoti e tutti i pronipoti. I funerali,sono stati celebrati  nel pomeriggio di martedì 24 maggio nella chiesa parrocchiale di Olginate. Al termine della funzione il feretro ha proseguito verso il tempio crematorio. Grande la partecipazione e la commozione dei tantissimi cittadini ed ex alunni che hanno voluto presenziare alla cerimonia per portare un ultimo saluto alla loro maestra.

Luca de Cani

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter