Over 75 al tradizionale ritrovo in oratorio

I pensionati di Pontida riuniti per festeggiare l'Immacolata

Over 75 al tradizionale ritrovo in oratorio
Valle San Martino, 12 Dicembre 2017 ore 08:30

Gli over 75 di Pontida sabato pomeriggio si sono dati appuntamento per il tradizionale ritrovo. Un momento dedicato agli anziani che fu istituito infatti 13 anni fa dall’amministrazione guidata da Pierguido Vanalli. Tuttavia, oltre ai rappresentanti delle istituzioni locali, era presente una studentessa a rappresentanza della Scuola secondaria di primo grado “Paolazzi”.

Over 75, una risorsa da coccolare

Gli over 75 si sono ritrovati nel pomeriggio di sabato 9 dicembre. Un momento per celebrare il dono di avere nella comunità di lunga esperienza verrebbe infatti da dire. Si perché gli anziani oltre ad essere una risorsa infatti sono la memoria di un paese. Alle ore 15 è stata celebrata la messa dal padre abate Giordano Rota. Tuttavia a seguire fino alle 18 il ritrovo si è svolto presso il salone delle feste dell’Oratorio.

Le parole del padre abate

“Il mese di dicembre con l’Avvento e il Natale offre un clima favorevole all’incontro, alla pace, alla familiarità. Tuttavia a Pontida ci sono varie occasioni di incontro comunitario. Infatti questo dedicato agli anziani che Amministrazione e Parrocchia organizzano ogni anno ne è l’esempio. E’ quindi un momento molto bello con il ringraziamento al Signore e nella celebrazione eucaristica ed il momento conviviale e di festa in oratorio. Soprattutto mi sembra molto bello poter offrire a queste persone – a volte un po’ sole – momenti in cui si sentano attesi, amati ed un po’ coccolati. Ben vengano quindi iniziative come queste”.

Partecipazione e condivisione

Organizzato dall’assessore ai Servizi Sociali Paolo Corti ha coinvolto ben 30 anziani. Il padre abate Giordano Rota ha celebrato la  Messa e condiviso il pomeriggio con i presenti. Per l’Amministrazione presente quindi il sindaco Luigi Carozzi e l’Assistente a Servizi Sociali dottoressa Vanna Piromalli. In rappresentanza della scuola secondaria di primo grado “Paolazzi” ha partecipato la studentessa Paola Pinna. Indispensabile tuttavia è stato il supporto delle volontarie del Centro di Primo Ascolto e dei volontari dell’Avulss, a testimonianza che la condivisione sta alla base di una comunità.

4 foto Sfoglia la gallery

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia