Orrore: stupro di gruppo sul Lago di Como, tre fermi

Le vittime sono minorenni

Orrore: stupro di gruppo sul Lago di Como, tre fermi
Cronaca Lago, 31 Agosto 2018 ore 07:40

AggiornamentoUn barista di 22 anni di Chiesa Valmalenco, provincia di Sondrio, è stato fermato con l’accusa di violenza sessuale. Insieme ad altre tre persone avrebbe partecipato agli abusi ai danni di due ragazzine. Il fatto è stato denunciato ai carabinieri dalle due vittime, due turiste di 17 anni che stavano trascorrendo le vacanze sul lago di Como. E nella giornata di ieri sono scattati i fermi del barista di Chiesa e di altre due persone. Si tratta di giovani stranieri in Italia regolarmente. Un quarto ragazzo è invece riuscito a far perdere le proprie tracce.

 

Orrore: stupro di gruppo sul Lago di Como, tre fermi. Lo riporta il giornaledicomo.it

Stupro di gruppo: l’incubo questa estate

Violenza sessuale di gruppo: tre , tutti poco più che ventenni, sono stati fermati con questa terribile accusa. La violenza sarebbe avvenuta nei confronti di due minorenni a Menaggio. I tre uomini sono un italiano e due stranieri, con documenti regolari, tutti maggiorenni e che fanno lavori stagionali nella località turistica. Le due ragazzine, a quanto è possibile sapere, hanno 17 anni, ed erano in vacanza sul Lago.

La denuncia e la ricerca di un quarto uomo

Secondo le poche informazioni che sono trapelate, sono state proprio le ragazzine a denunciare ai Carabinieri gli abusi che avrebbero subito. Da quanto si è appreso anche una quarta persona avrebbe partecipato alle violenze di gruppo, ma sarebbe riuscita a scappare e gli inquirenti stanno lavorando per arrivare a un quarto fermo.