Cronaca
Lecco

Notte di follia a Lecco: botte da orbi tra la Meridiana e la stazione. Tre in ospedale

Non è escluso che l'aggressione e le risse di queste notte siano legate ma saranno gli uomini della Questura, intervenuti a più riprese, a ricostruire il quadro della serata di follia.

Notte di follia a Lecco: botte da orbi tra la Meridiana e la stazione. Tre in ospedale
Cronaca Lecco e dintorni, 16 Giugno 2021 ore 07:16

Serata di violenza estrema quella di martedì 15 giugno 2021 a Lecco con le forze dell'ordine e i sanitari chiamati a intervenire per ben tre volte nel giro di un'ora per sedare tre risse e prendersi cura dei feriti. Episodi accaduti tra la zona del centro commerciale La Meridiana e la stazione ferroviaria di Lecco, entrambe teatro in più occasioni di aggressioni, rapine, intimidazioni che non hanno risparmiato giovanissimi, anzi.

Notte di follia a Lecco: botte da orbi tra la Meridiana e la stazione. Tre in ospedale

Non è escluso che l'aggressione e le risse di queste notte siano legate ma saranno gli uomini della Questura, intervenuti a più riprese, a ricostruire il quadro della serata di follia.

Serata  iniziata con una rissa nella zona del Caleotto, tra il parcheggio e l'area verde del centro commerciale. Qui ad avere la peggio, nella colluttazione, è stato un uomo di 46 anni che è stato soccorso di volontari della Croce Rossa di Lecco e trasferito, in codice verde, al Manzoni.

Tutto è successo intorno alle 21 e pochi minuti dopo mezzi del soccorso e forze dell'ordine di nuovo in azione,  questa volta in stazione. Qui l'aggressione ai danni di un giovane, che sarebbe scaturita da una rissa scoppiata tra due gruppi di ragazzi, ha avuto conseguenze più gravi, tanto che inizialmente si è temuto il peggio con i volontari della Croce Rossa di Galbiate che sono stati  dirottati in piazza della stazione con il codice rosso di massima gravità.

Il ferito, un ragazzo di 26 anni, è stato stabilizzato e caricato sull'ambulanza per poi essere trasferito in ospedale in codice giallo, quindi in condizioni serie ma non in pericolo di vita.

Un'ora dopo, a raggiungerlo al pronto soccorso dell'ospedale Manzoni è stato un ragazzo di 24 anni, vittima del terzo episodio di violenza che, per chiudere il cerchio di una serata di degrado, è avvenuto di nuovo nella zona del Caleotto. Come detto sui fatti indagano gli uomini della Questura di Lecco.