Non c'è limite al peggio: in costume da bagno sul Monumento ai Caduti

Uno scatto che parla da solo...

Non c'è limite al peggio: in costume da bagno sul Monumento ai Caduti
Lecco e dintorni, 29 Aprile 2018 ore 17:10

In costume da bagno sul Monumento ai Caduti sul Lugolario Isonzo a Lecco. Non c'è davvero limite al peggio. Non c'è un freno alla maleducazione al poco rispetto che sono ormai dilaganti.

Prende il sole in costume da bagno sul Monumento ai Caduti

La foto, scattata ieri, ritrae una donna in due pezzi che prende placidamente i sole sopra le lapidi che riportano i nomi dei caduti lecchesi in guerra. Ovviamente la situazione non è passata inosservata a chi, passando, ha ritenuto il comportamento, quantomeno poco opportuno per non dire sgradevole o poco decente.

Il memoriale dei soldati lecchesi morti in guerra

L'opera realizzata fra il 1922 e il 1926 dallo scultore milanese Giannino Castiglioni, fu inaugurata il 4 novembre dello stesso anno nell'ottavo anniversario dell'Unità Nazionale che commemora la vittoria italiana nella Prima guerra mondiale. All'inaugurazione partecipò il Duca d'Aosta Emanuele Filiberto di Savoia, nipote del primo re d'Italia.Castiglioni, che fu fra gli scultori più significativi del Novecento italiano, ha voluto raccogliere nel monumento La Resurrezione della Patria tramite un'opera bronzea alla base della stele che raffigura i momenti della vita del soldato. Alla base della stele, sul lato anteriore, trova collocazione una lapide con frase commemorativa seguita dal monogramma di Cristo con le lettere alfa e omega. Due targhe, poste sulla gradinata rispettivamente sul lato destro e sul lato sinistro della stele, contengono i nomi dei caduti lecchesi, comprensivi anche dei caduti di comuni che nel tempo sono stati aggregati alla città a cui furono aggiunti successivamente i nomi di caduti nel corso della guerra d'Africa.

Nota di colore

La foto ci è stata inviata in redazione dallo stesso autore dello scatto che immortalava un uomo nudo nel lago a Malgrate. Che dire... un abile fotografo di scatti "lacustri" decisamente particolari

Ampio servizio sui "lati oscuri" del turismo nel Lecchese sul Giornale di Lecco in edicola da domani, lunedì 30 aprile