Menu
Cerca

Negri: “Istituzioni, aiutate il Centro sportivo”

La guerra contro la struttura di Sala al Barro continua

Negri: “Istituzioni, aiutate il Centro sportivo”
Cronaca 29 Ottobre 2017 ore 23:59

Il sindaco di Galbiate Benedetto Negri lancia un appello per salvare il centro sportivo.

L’invio ai politici e agli sportivi

Il protagonista della scena galbiatese è sempre il centro sportivo. Così il sindaco Negri ha lanciato un accorato appello proprio alle istituzioni, regionali e nazionali. «Abbiamo un muro davanti e ci sentiamo sotto attacco – afferma senza mezzi termini – Chiediamo al mondo politico non solo dichiarazioni di intenti e appoggio verbale, ma azioni concrete. Ho incontrato l’assessore della Regione Antonio Rossi , ma l’appello lo lancio anche a Carlo Tavecchio e a tutti coloro che sentono di voler contribuire al futuro dei nostri ragazzi. Se chiudiamo i nostri centri come cresceranno i giovani? La situazione a Lecco non è del tutto chiara, non possiamo permetterci di perdere una struttura all’avanguardia come Sala al Barro».

Ogni strada è stata percorsa

Per il Centro sportivo si è fatto di tutto: una raccolta firme, diversi incontri, la sensibilizzazione dell’opinione pubblica attraverso i medie. A nulla è servito, ora i vicini nemmeno vogliono incontrare il Comune e il Gs Sala. «Negli ultimi mesi ho chiesto alla famiglia che ci ha fatto causa diversi incontri per cercare un accordo e migliorare la situazione, ma non c’è stato nulla da fare. Proprio questa settimana (la scorsa per chi legge, nrd) abbiamo approvato in Giunta l’attuazione di uno studio di insonorizzazione della zona del centro sportivo. Dopo l’intervento dei tecnici ne sapremo di più». Intanto gli orari invernali del centro sportivo prevedono: lunedì dalle 15.30 alle 21, martedì e giovedì dalle 15.30 alle 22.30, mercoledì e venerdì dalle 15.30 alle 21.30, il sabato dalle 10 alle 21.30 e  la  domenica dalle 10 alle 13.30.  Sui festivi sembra impossibile, pertanto, ospitare partite in casa.

Ampio servizio con interviste e dettagli sul Giornale di Lecco in edicola lunedì 30 ottobre.