‘Ndrangheta: in manette il lecchese Luca di Bella

L'uomo è accusato di estorsione, rissa, lesioni personali

‘Ndrangheta: in manette il lecchese Luca di Bella
02 Ottobre 2017 ore 13:10

C’è anche un lecchese tra le persone arrestate nell’ambito dell’indagine denominata «Ignoto 23», la stessa che ha fatto decadere il Consiglio comunale di Seregno. Si tratta di Luca di Bella.

Luca di Bella

Nato a Lecco l’11 dicembre 1990,  Di Bella ora residente a Vertemate con Minoprio. E’ accusato di estorsione, rissa, lesioni personali, con l’aggravante di aver commesso i reati per fini mafiosi.

La maxi operazione

All’alba di martedì c’è stata la maxi-operazione condotta dai Carabinieri del Nucleo operativo del Comando provinciale di Milano e delle Compagnie di Cantù, Desio e Seregno. Nelle province di Milano, Monza e Brianza, Como, Pavia e Reggio Calabria i militari dell’Arma hanno eseguito 27 ordinanze di custodia cautelare.

Il servizio completo sul Giornale di Lecco in edicola da 2 ottobre

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia