Nasce la nuova Cdo Lecco Sondrio

Sarà operativa dal primo gennaio 2020 e rappresenterà 450 soci.

Nasce la nuova Cdo Lecco Sondrio
Lecco e dintorni, 25 Ottobre 2019 ore 10:11

Un’unica realtà in rappresentanza di 450 soci tra le province di Lecco e di Sondrio, per un dato complessivo di quasi 3 miliardi di euro di fatturato e 8900 dipendenti.Con l’approvazione da parte delle due assemblee generali straordinarie, svoltesi negli scorsi giorni, è giunto a compimento il percorso che ha portato all’unione tra la Compagnia delle Opere di Lecco e la Compagnia delle Opere di Sondrio, dando vita a un nuovo soggetto che sarà operativo dal primo gennaio 2020. Nella prima seduta il nuovo direttivo, composto da 17 persone in rappresentanza delle due province, eleggerà presidente e vicepresidente, mentre a capo della struttura sarà il direttore Diana Isacchi.

Nasce la nuova Cdo Lecco Sondrio

La nuova Compagnia delle Opere di Lecco e Sondrio rappresenterà imprese e opere appartenenti a tutti i settori: dalla meccanica al manifatturiero, dall’agroalimentare al turismo, commercio, servizi, edilizia e no profit. Particolarmente rilevante anche la presenza nel mondo dell’istruzione, grazie alle tante scuole associate, scelte da 1500 famiglie.

L’unione è stata la naturale conseguenza di un cammino di collaborazione iniziato nel 2015 e segnato da forte sintonia e collaborazione tra direttivi e strutture: «I mercati e i contesti in cui le aziende oggi operano – spiega Nico Sava, presidente uscente di Cdo Sondrio – chiedono di avere capacità di operare con qualità, competenze e risorse adeguate. Con questa unione i nostri soci e le nostre aziende avranno sicuramente maggiori opportunità per affrontare il quadro economico e sociale in cui viviamo e operiamo».

Un contesto in cui l’appartenenza a una realtà come la Cdo può portare un valore aggiunto, come sottolinea Marco Giorgioni, presidente uscente della Compagnia delle Opere di Lecco: «In un mondo che cambia sempre più velocemente e in cui gli imprenditori sono chiamati ad affrontare sfide nuove operando in scenari sempre più competitivi, la Cdo continua a essere un luogo di conoscenza e di confronto. L’unione tra Lecco e Sondrio segna dunque un punto importante per continuare ad accompagnare lo sviluppo e la vita delle imprese e delle opere, secondo i valori e la missione che ci ha sempre guidato fin dalla nostra nascita».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia