Matteo Renzi a Lecco FOTO E VIDEO

In sala tutto il gotha dem lecchese, dal sindaco Virginio Brivio al deputato Gian Mario Fragomeli, dal consigliere regionale Raffaele Straniero ai tanti amministratori del territorio.

Lecco e dintorni, 05 Aprile 2019 ore 18:47



Con un pizzico di ritardo sulla tabella di marcia (“Ho preso il tunnel tutto diritto”) l’ex premier ed ex segretario del Partito Democratico Matteo Renzi è arrivato nel pomeriggio di oggi, venerdì 5 aprile,  a Lecco per presentare il suo ultimo libro “Un’altra strada”. Un misunderstanding viabilistico che ha spinto qualcuno dalla platea della gremitissima  sala conferenze del palazzo del Commercio a invocare il ministro alle infrastrutture Danilo Toninelli. “No dai, non è colpa sua stavolta – ha scherzato Renzi – Anche se ragazzi… Toninelli… abbiamo Toninelli come ministro…”.

Matteo Renzi a Lecco

Un inizio  brillante quello dell’incontro organizzato nell’ambito di di Leggermente OFF da Confcommercio Lecco e Assocultura. In sala tutto il gotha dem lecchese, dal sindaco Virginio Brivio al deputato Gian Mario Fragomeli, dal consigliere regionale Raffaele Straniero ai tanti amministratori del territorio.

 

Il libro

Il libro presentato da Renzi oggi nasce come “tentativo di individuare alcune scelte di campo necessarie e urgenti, parole chiave che siano opzioni culturali, prima ancora che politiche, cantieri su cui rifondare una proposta per l’Italia dotata di un respiro e una visione più ampi di un tweet o di una diretta Facebook”. Il progetto è all’insegna di un “riformismo che sia radicale nei valori, parli del passato ma per offrire un orizzonte futuro, rilanci competenza e serietà  affidandosi allo stesso tempo alle parole dei poeti”. Si tratta di costruire “luoghi in comune contro il prevalere dei luoghi comuni che hanno alimentato il mostro insaziabile del populismo”. Con grande chiarezza e senza sconti, l’autore da` forma a una nuova narrazione dell’avvenire.

Non sono candidato a nulla

“Di solito scrivo libri quando mi candido. Stavolta invece non mi sono candidato a nulla, non sono sceso in campo alle primarie e non lo farò neanche alle europee. Questa volta ho cercato di sfruttare questa occasione per riflettere perché credo che ce ne sia molto bisogno. Stiamo vivendo una stagione un po’ complicata dove la dittatura dell’istante rischia di bloccare qualsiasi riflessione in profondità “.

12 foto Sfoglia la gallery

 

Servizio completo sul Giornale di Lecco in edicola lunedì 8 aprile

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve