Menu
Cerca
Nel meratese

Mandic, cinque addetti positivi al Covid

Previsti tamponi per i dipendenti dell'ospedale che sono entrati in contatto con loro. Polemica per la gestione dei loro dati sensibili all'interno dell'Asst.

Mandic, cinque addetti positivi al Covid
Cronaca Meratese, 11 Aprile 2021 ore 16:27

Positivi al Covid cinque addetti del Servizio Trasporti Centralizzato dell’ospedale di Merate. Previsti tamponi per i dipendenti del Mandic che sono entrati in contatto con loro. E intanto si solleva la polemica per la gestione interna all’azienda ospedaliera dei dati sensibili dei contagiati.

Positivi al Covid cinque addetti del Mandic

Come riportato anche dai colleghi di primamerate, la notizia della positività al Covid di cinque “barellieri” ha creato non poca apprensione tra i lavoratori dell’ospedale di Merate, tra i quali è previsto un nuovo giro di tamponi per accertare eventuali contatti con i contagiati. A sollevare la polemica, però, nella giornata di oggi, domenica 11 aprile 2021, è Francesco Scorzelli, Rsu dell’Asst di Lecco e membro del coordinamento regionale del Sindacato di Base.

Diffusi i dati sensibili

Il dito è puntato contro la mail che Laura Perossi, coordinatrice infermieristica del Servizio Trasporti Centralizzato di Merate ha inviato giovedì scorso a diversi indirizzi mail interni all’azienda elencando i nomi e i cognomi dei quattro operatori positivi. Comunicazione diffusa a pioggia ad altri indirizzi mail sempre interni all’Asst. “A parte che l’elenco dei positivi è incompleto manca purtroppo una quinta lavoratrice – scrive Scorzelli – Ma veramente riteniamo normale che coordinatrici, pur nominate con un concorso che a breve verrà annullato, si possano permettere di diffondere dati sensibili di lavoratori alle loro dipendenze? Spero che la direttrice DPS prenda gli opportuni provvedimenti disciplinari. E’ curioso che non ci si renda conto della gravità dell’atto e dell’inutilità dell’informazione, siamo certi che tutti i lavoratori conoscano le fattezze dei contagiati citati senza il loro consenso?”.