La tragedia

Malore fatale sul sentiero del Manavello: la vittima è Carlo Gilardi

Il sindaco: "Senza parole. Questo 2021 anche escludendo il Covid è orribile"

Malore fatale sul sentiero del Manavello: la vittima è Carlo Gilardi
Cronaca Lecco e dintorni, 17 Gennaio 2021 ore 13:06

Una notizia terribile quella con la quale oggi, domenica 17 gennaio 2021 si sono risvegliati i mandellesi. La vittima del malore fatale sul sentiero del Manavello è Carlo Gilardi, 60 anni, volto noto e stimato della comunità.

LEGGI ANCHE Tragedia all’alba: escursionista colto da malore si accascia sul sentiero e muore. Aveva 60 anni

Malore fatale sul sentiero del Manavello: la vittima è Carlo Gilardi

L'uomo, residente a Mandello era uscito all'alba di oggi, domenica 17 gennaio 2021 per una escursione sulle montagne sopra casa. Zone che ben conosceva,  che amava profondamente e che immortalava spesso con la sua macchina fotografica.

Gilardi questa mattina era in compagnia di un amico e si era da poco incamminato  lungo il sentiero quando è stato colto da un improvviso malore intorno alle 6. Un attacco fulminante che non gli ha lasciato purtroppo scampo nonostante la grande mobilitazione e la tempestività dei soccorsi.

Oltre agli uomini del Soccorso Alpino e ai Vigili del Fuoco a Crebbio infatti è stata dirottata anche l'eliambulanza decollata da Como, ma ogni tentativo di salvare il 60enne è stato tragicamente vano

Un uomo conosciuto e stimato

Gilardi era molto conosciuto e stimato a Mandello in particolare per il suo impegno in campo associativo a partire da quello nella Polisportiva di cui era stato la vera e propria anima, il direttore sportivo e anche il vicepresidente. Non solo ma era attivo anche nell'organizzazione del Palio dei rioni.

Sconfinata la sua passione per la montagna tanto  che era anche  uno di promotori del Trail Grigne Sud, la Gara di trail sul versante sud delle Grigne che si svolge proprio a  Mandello del Lario.

 

Il dolore del sindaco Fasoli

La comunità tutta, appresa della tragedia, si è stretta intorno alla famiglia di Gilardi che lascia il figlio Stefano, a sua volta impegnato a Mandello nell'organizzazione del noto festival musicale Sonica. Affranto il primo cittadino Riccardo Fasoli.