Malore del sindaco in consiglio comunale

Il consiglio comunale è continuato senza Annibale Casati

Malore del sindaco in consiglio comunale
28 Settembre 2017 ore 19:30

Mercoledì sera malore del sindaco di Caprino Bergamasco Annibale Casati in consiglio comunale. E’ toccato così al suo vice Luca Tami dirigere i lavori dell’assemblea cittadina.

Malore del sindaco, il vice lo sostituisce

Ieri sera il sindaco di Caprino Bergamasco Annibale Casati ha accusato un lieve malore. Il consigliere Paolo Durante dopo averlo accompagnato a casa ha fatto ritorno al palazzo comunale. Tuttavia è arrivato l’ordine di procedere con il consiglio comunale in programma per le 20.30.

Un minuto di silenzio

Per il tramite del consigliere Paolo Durante il sindaco ha chiesto che si osservasse un minuto di silenzio per il consigliere Carla Paggio, mancata lo scorso 25 agosto. In sua sostituzione è entrata a far parte dell’assise, nei banchi della minoranza, Gloria Passamonti.

Consegna borse di studio

L’assessore alla Pubblica Istruzione Davide Poletti ha conferito a quattro studentesse meritevoli le borse di studio per l’anno scolastico 2016/2017: Grace Losa, Vanessa Rota, Andrea Ovidia Taranu e Giulia Vavassori. Le ragazze si sono distinte con una votazione di nove decimi a conclusione degli esami di licenza media. “Avete bagnato il naso ai maschietti. Mi complimento con voi per i risultati raggiunti” ha esordito l’assessore Poletti prima di consegnare i riconoscimenti. Presenti anche i genitori.

 

Piano diritto allo studio approvato

Presentato il piano diritto allo studio. Un lieve incremento dei soldi destinati al piano educativo. Per l’anno 2017/2018 sono stati tuttavia previsti mille euro per borse di studio anche per maturità e laurea. I parametri per accedervi sono ancora da definire, motivo per cui la minoranza ha espresso alcune valutazioni. La maggioranza ha infatti dichiarato che in sede di adozione dei parametri verrà coinvolta anche la minoranza. Tuttavia è stato approvato ad unanimità.

Altri punti discussi e approvati

Tra i diversi punti all’ordine del giorno sono stati riproposti i regolamenti dei servizi “trasporto sociale” e “pasti a domicilio”. La minoranza ha espresso le medesime perplessità con le quali a luglio ne chiese il rinvio dell’approvazione. L’assessore alla Solidarietà Sociale Maria Chiara Pensa ha rassicurato la minoranza sul fatto che i regolamenti, in caso di inadeguatezza, potranno essere rivisti.

 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia