"Luci d'inverno": ricordi in formato pellicola.

Il progetto "Luci d’Inverno" proroga fino al 7 dicembre la scadenza per la raccolta dei ricordi personali, sotto forma di vecchie pellicole.

"Luci d'inverno": ricordi in formato pellicola.
Lecco e dintorni, 26 Novembre 2018 ore 13:15

Il progetto "Luci d’Inverno", promosso da Lab 80 film/Archivio Cinescatti con il contributo di Regione Lombardia, proroga fino al 7 dicembre il termine ultimo per raccogliere le pellicole di famiglia.

"Luci d'inverno": di che si tratta?

La curiosa iniziativa mira a raccogliere pellicole di famiglia amatoriali (matrimoni, riti, tradizioni, feste, gite e viaggi, ma anche momenti di vita
quotidiana), girati nel lecchese tra gli anni ‘20 e gli anni ’90. Documenti privati che chiunque potrebbe avere in casa - nascosti, dimenticati, mai più riguardati –, da conservare e valorizzare poiché costituiscono un patrimonio storico fondamentale per la costruzione, in una nuova prospettiva, della storia collettiva di un territorio. L'importanza di questi materiali sta infatti nella capacità di restituire in modo inedito e originale, talvolta sullo sfondo di eventi privati e familiari, gli accadimenti, le abitudini, le tradizioni, le relazioni sociali e culturali all'interno della comunità.

Quali pellicole si sta cercando

La raccolta si rivolge a chi è in possesso di vecchie pellicole nei formati 9,5mm Pathé Baby, 16mm, 8mm e Super8. Consapevole dell’alto rischio di dispersione e deterioramento di questi materiali, Archivio Cinescatti offre un servizio di digitalizzazione in alta definizione e la restituzione gratuita di una copia
digitale dei filmati ai proprietari, ma anche e soprattutto l’occasione di far parte di un progetto di ricreazione di una memoria comune. Condividere i propri ricordi è il modo migliore per tenerli in vita.

Dove e quando

I punti di raccolta del materiale sono :
- Spazio Teatro Invito (in via Ugo Foscolo, 42, Lecco; ogni martedì dal 30 di ottobre, dalle 20.30 alle 23.00);
- Infopoint Comune di Bellano, (in via Vittorio Veneto, 23, Bellano; tutti i giorni 9.30 – 13.30 e 15.30 – 18.00);
- Museo Etnografico di Premana (in via Roma 18, Premana; ogni mercoledì dalle 10.00 alle 12.00, e ogni domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00);
- MEAB Museo Etnografico dell’Alta Brianza (Frazione Camporeso, Galbiate; su appuntamento: martedì, mercoledì e venerdì dalle 9.00 alle 12.30, e
sabato e domenica dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00).