Cronaca

Liceo Leopardi scelto dal Miur per il convegno nazionale alternanza scuola-lavoro

La scuola di Rancio scelta dal ministero come esempio virtuoso di alternanza scuola-lavoro

Liceo Leopardi scelto dal Miur per il convegno nazionale alternanza scuola-lavoro
Cronaca 15 Novembre 2017 ore 18:37

La scuola di Rancio scelta dal ministero come esempio virtuoso di alternanza scuola-lavoro

Alternanza scuola-lavoro

“Alternanza scuola-lavoro nei Licei. Missione possibile”: questo il titolo del convegno nazionale che si è svolto questa mattina a Roma. Protagonista il Liceo Leopardi di Lecco, unica scuola paritaria (e lecchese) scelta insieme ad altri 12 licei statali in tutta Italia per illustrare il proprio modello di alternanza.

Gli interventi

Per il Leopardi sono quindi intervenuti gli studenti Niccolò Amigoni e Irene Riva, insieme al professore Tommaso Lanosa, docente di riferimento per l’alternanza, e all’imprenditrice lecchese Mariangela Tentori, responsabile di Teka Edizioni. “Il progetto in atto al Leopardi parte dal concetto che l’alternanza possa aiutare a restituire alle discipline scolastiche il loro statuto: mezzo, e non fine, della conoscenza”.

La formula

“Il Leopardi ha optato per una formula particolare - sottolinea il preside Giuseppe Meroni – abbiamo scelto di coinvolgere tutti gli alunni dell’istituto e non solo quelli del triennio. Dopo aver individuato 13 partner esterni, infatti, i diversi dipartimenti disciplinari hanno suddiviso gli studenti della scuola in gruppi trasversali per età. Quindi, hanno assegnato un gruppo a un’azienda con la quale collaborare. Tali gruppi sono concepiti come delle piccole “società di servizi” che, attraverso visite aziendali e incontri con gli imprenditori, entrano in relazione con il mondo produttivo”.