Libero Scambio: sei anni di successi!

Sono stati più di tremila i libri consegnati dai cittadini in occasione di questa iniziativa.

Libero Scambio: sei anni di successi!
Isola, 26 Novembre 2018 ore 12:17

Sembra particolarmente amata dai caluschesi l'iniziativa del "Libero scambio": anche per questa sesta edizione, conclusasi ieri (domenica 25 novembre), i numeri sono stati infatti molto positivi: quasi 3300 i libri e dvd consegnati, più di 1600 quelli ritirati.

Che cos'è il "Libero scambio"?

"Libero scambio" è un'iniziativa ormai tradizionale a Calusco d'Adda, che consiste nello scambio di libri e dvd usati tra i cittadini. L'ultima edizione, la sesta per esattezza, è cominciata sabato 17 novembre e si è conclusa ieri. E' stata realizzata all'interno del progetto "Cementare cultura", in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Calusco e la Consulta delle Associazioni, ma anche con il contributo di "Fondazione Cariplo". A occuparsene nel concreto, però, sono stati Pierluigi Biffi, Claudio Angioletti e Gabriella Leone, responsabili dell'Ufficio Cultura e Biblioteca del Comune, insieme a una decina di volontari del gruppo lettori.

La consegna e il ritiro

L'iniziativa è costituita da due fasi ben distinte. La prima, che si è svolta sabato 17 novembre e poi da martedì 20 a venerdì 23, consiste nella consegna da parte dei cittadini dei propri vecchi libri usati, ma anche dvd. La seconda, invece, si è svolta nel weekend  e consiste nel ritiro del materiale da parte degli stessi cittadini: un vero e proprio libero scambio di cultura all'interno della comunità.

Un po' di numeri...

In questa sesta edizione i libri e dvd consegnati sono stati ben 3278: un risultato superiore alla media degli anni scorsi, dove i valori oscillavano tra i 2000 e i 2500. Il materiale ritirato tra sabato e domenica, invece, anch'esso leggermente superiore alla media, ammonta a 1659; quello rimanente andrà all'impresa sociale "Di mano in mano". Per quanto riguarda il genere letterario, i libri sono stati divisi in quattro grandi gruppi: del primo ne facevano parte tutti quelli rivolti ai bambini; del secondo i saggi; del terzo i romanzi rosa e i gialli; e infine del quarto tutti quelli appartenenti alla narrativa italiana e straniera.