Cronaca
Lecco

L'hashish di Superman, le pistole, i precedenti: restano in carcere i due giovani arrestati

Gattinoni: "Fondamentali le segnalazioni dei cittadini"

L'hashish di Superman, le pistole, i precedenti: restano in carcere i due giovani arrestati
Cronaca Lecco e dintorni, 05 Aprile 2022 ore 12:34

L'hashish di Superman, le pistole, i precedenti: restano in carcere Fabio Gapea , 25 anni, e Alex Momo, di un anno più giovane, ovvero i due pusher arrestati il primo aprile 2022 a Lecco  dagli uomini della Squadra Mobile della Questura cittadina. I due sono comparsi ieri, lunedì 4 aprile in tribunale a Lecco davanti al Gip che ha disposto per loro la permanenza nella casa circondariale di Pescarenico, dove si trovavo da venerdì scorso, in attesa del processo.

L'hashish di Superman, le pistole, i precedenti: restano in carcere i due pusher arrestati a Lecco

Gapea (accusato in passato di rapina e lesioni) e Momo (senza precedenti alle spalle) sono accusati di detenzione illegale di armi da fuoco e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Sono stati trovati in possesso di pistole e di una davvero ingente quantità di droga, circa otto chili tra marijuana, cocaina e hashish. Quest'ultima sostanza riportava sui panetti  lo stemma di Superman, quasi una sorta di marchio di fabbrica. Droga che, secondo gli inquirenti, veniva venduta in tutta Lecco, a partire dal viale Tirati. E non a caso proprio in un box di via Privata Zanella, traversa del Viale, gli inquirenti hanno fatto i maggiori sequestri (oltre che nelle abitazioni dei due arrestati). 

Il plauso del sindaco

Una operazione importante della dei poliziotti lecchesi che hanno ricevuto il plauso del sindaco di Lecco Mauro Gattinoni. "Complimenti alla Questura di Lecco, al Questore Alfredo D'Agostino, a tutti i suoi uomini e al coordinamento della Prefettura di Lecco - Ufficio Territoriale del Governo per questo importante risultato nel contrasto allo spaccio di stupefacenti e alla detenzione illegale di armi - ha sottolineato il primo cittadino -  Un lungo lavoro quello svolto nella zona di viale Turati che, anche grazie anche alle segnalazioni continue dei cittadini che hanno permesso di raccogliere informazioni utili, si concretizza in due arresti e nel sequestro di armi e significativi quantitativi di droghe. A fianco dell’impegno che il Comune di Lecco svolge nel campo della prevenzione del disagio e agli interventi di carattere sociale, il ruolo delle Forze dell’Ordine è imprescindibile per garantire sicurezza sul territorio: a loro il ringraziamento della comunità".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter