Lecchese ruba il telefono a un nigeriano e prende a calci la macchina dei Carabinieri: in manette

Dopo essere comparso oggi in tribunale l'uomo si trova in carcere.

Lecchese ruba il telefono a un nigeriano e prende a calci la macchina dei Carabinieri: in manette
Lecco e dintorni, 17 Luglio 2018 ore 17:47

lecchese ruba il telefono a un nigeriano e prende a calci la macchina dei Carabinieri: in manette. Protagonista della vicenda, che risale a ieri pomeriggio, è Cristian Guseppe Valsecchi, pregiudicato di 46 anni residente a Lecco.

Lecchese ruba il telefono a un nigeriano

Furto aggravato, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale: queste le accuse mosse nei confronti di Valsecchi. Tutto è partito dalla segnalazione di un uomo di origini nigeriane residente a Calolzio che ieri ha allertato i carabinieri dopo aver subito il furto del cellulare. I militari sono arrivati in poco tempo a Valsecchi che è stato subito riconosciuto dalla vittima del furto. Peccato che durante i controlli il 46enne, che era anche in possesso di un coltellino, abbia iniziato a insultare e a minacciare i Carabinieri prendendo anche a calci l’auto di servizio. A qel punto per lui sono scattate le manette.

Oggi in tribunale

Valsecchi, nella mattinata di oggi è stato condotto in  Tribunale di Lecco per il giudizio direttissimo a seguito del quale il Giudice, nel convalidare l’arresto, gli  ha contestato i reati di rapina impropria e violenza e minaccia ai militari intervenuti. Il magistrato ha fissato una nuova udienza. Nel frattempo Valsecchi resterà in carcere.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia