Novità

Lavori nelle scuole calolziesi per non dividere le classi

Sono 79.500 euro i fondi stanziati dalla Giunta per gli interventi nelle scuole calolziesi così da non dividere le attuali classi.

Lavori nelle scuole calolziesi per non dividere le classi
Valle San Martino, 13 Agosto 2020 ore 16:12

Non dividere le attuali classi. E’ questo l’obiettivo perseguito da più di due mesi dall’Amministrazione calolziese in vista della riapertura delle scuole il prossimo settembre.

Lavori nelle scuole calolziesi per non dividere le classi

Un obiettivo non certo semplice da raggiungere, ma che a Calolzio è stato rispettato grazie al grande lavoro della Giunta e in particolare del sindaco Marco Ghezzi, dell’assessore Dario Gandolfi e del consigliere Fabio Mastroberardino. “Siamo partiti più di due mesi fa con i primi incontri con le scuole e i dirigenti per capire come muoverci in vista della riapertura a settembre – spiega Mastroberardino, consigliere delegato alle Politiche scolastiche – Abbiamo valutato diverse ipotesi, tra cui anche quella di utilizzare altri edifici, pur di non dividere le attuali classi. Infine abbiamo capito che, attraverso alcuni lavori nei vari plessi, potevamo mantenere unite tutte le classi e allora abbiamo seguito questa strada. Da qualche settimane così sono incominciati alcuni lavori nei plessi di Sala, Foppenico e al Pascolo per preparare le aule e gli spazi in vista di settembre”.

I lavori previsti nelle scuole calolziesi

Sono 79.500 euro, di cui 70.000 euro messi a disposizione dal MIUR, i fondi stanziati dalla Giunta per gli interventi nelle scuole calolziesi così da non dividere le attuali classi e permettere agli studenti di riprendere a settembre le lezioni in presenza e in sicurezza, secondo le prescrizioni in vigore.

Gli interventi più importanti saranno alla scuola secondaria di primo grado Manzoni, dove è previsto l’ampliamento di sei classe al primo pianto con l’abbattimento di muri divisori. Sarà ridimensionata l’aula di informatica così da poterla poi utilizzare in parte per la didattica e in parte come deposito, mentre un altro locale come aula verrà recuperato chiudendo un passaggio in mensa.

Altri importanti lavori sono in corso alla scuola di Sala, che ospita l’Infanzia e la Primaria. Al piano terra verranno ampliate due classi della materna, con lo spostamento dei muri divisori e l’installazione di lavelli per l’igiene delle mani. Nell’atrio è prevista la demolizione di un muretto e la realizzazione di uno spazio più grande per la raccolta degli alunni e la ricreazione. Infine verrà installato un cancellino pedonale per separare gli ingressi dell’Infanzia e quelli della Primaria. Lo stesso intervento è previsto anche all’Infanzia di via Lavello. Infine a Foppenico i lavori verranno svolti nella palazzina numero 2 per ingrandire due aule.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia