Lara Magoni in visita a Sotto il Monte

"Sotto il Monte ha tutte le potenzialità per diventare un brand mondiale, valorizzando il turismo religioso" ha dichiarato l'assessore regionale.

Lara Magoni in visita a Sotto il Monte
Isola, 18 Novembre 2018 ore 15:30

Venerdì 16 novembre l'assessore regionale al Turismo, Marketing territoriale e Moda Lara Magoni ha visitato i luoghi giovannei.

L'assessore Lara Magoni e i luoghi giovannei

L'assessore regionale al Turismo, Marketing territoriale e Moda Lara Magoni ha visitato ieri i luoghi giovannei. In particolare Sotto il Monte, con la visita a Ca' Maitino, residenza di Papa Giovanni, e al museo interno. Poi il Giardino della Pace, la cripta Obedentia et Pax, la cappella Nostra Signora della Pace e la chiesa parrocchiale. L'assessore Magoni ha successivamente visitato il cantiere del nuovo teatro spazio eventi e ha partecipato al tavolo di lavoro nella Casa del pellegrino. "Un viaggio ricco dicommozione - ha detto Magoni - in luoghi davvero unici. Il Papa buono è un vero e proprio punto di riferimento spirituale per tutti noi bergamaschi, per gli italiani e a livello internazionale. Proprio per questo motivo, Sotto il Monte ha tutte le potenzialità per diventare un brand mondiale, valorizzando ulteriormente un fenomeno in costante crescita come il turismo religioso".

Turismo religioso come driver importante per promuovere il territorio

Un modo di visitare i luoghi al quale "Regione Lombardia crede fermamente e continuerà a sostenere con misure concrete. Il turismo religioso - ha aggiunto Lara Magoni - è un driver forte per quanto concerne la promozione del territorio lombardo, una realtà che custodisce itinerari di Fede di straordinaria importanza a livello internazionale". E i numeri di Sotto il Monte parlano chiaro, d'altronde: "Ci troviamo in un luogo di santità unico al mondo, testimoniato dalla presenza di numerosi pellegrini. Solo la scorsa estate -ha concluso l'assessore - hanno visitato i percorsi giovannei
oltre 300 mila persone e la media annua di turisti si aggira intorno alle 16 mila presenze. L'ennesima dimostrazione dell'affetto incondizionato nei confronti di Papa Giovanni XXIII: e quando parliamo di turismo religioso in Lombardia non si può che partire proprio da Sotto il Monte".