Menu
Cerca
Fuori provincia

Lanciata una molotov contro il centro vaccinale di Brescia FOTO

Questa mattina, ignoti, hanno gettato una bottiglia incendiaria contro il centro vaccinale di via Morelli. Fortunatamente non ci sono grossi danni alla struttura che, già dalle 9.20, ha ripreso a funzionare.

Lanciata una molotov contro il centro vaccinale di Brescia FOTO
Cronaca 03 Aprile 2021 ore 11:10

Lanciata una molotov, ovvero una bottiglia incendiaria, contro il centro vaccinale di Brescia. Un gesto davvero ignobile accaduto questa mattina.

Lanciata una molotov contro il centro vaccinale di Brescia

Non “basta” la pandemia, bisogna anche fare i conti con l’idiozia delle persone. E, per fortuna, non ha preso fuoco l’intera struttura. Il danno, in quel caso, sarebbe stato davvero immenso. Come riportato dai colleghi di primabrescia, alle 6.15 circa, a Brescia, i militari della Sezione Radiomobile sono intervenuti in via Morelli dove, verosimilmente poco prima, qualcuno ha lanciato una bottiglia incendiaria contro una tendostruttura del locale centro vaccinale. I danni, fortunatamente, sono limitati ad un lato della struttura; si tratta di quella che ospita una sala mensa per gli operatori e non contiene vaccini. I fatti non hanno intaccato i materiali presenti all’interno. Fortunatamente la struttura potrà continuare a funzionare come previsto e non dovrebbero esserci stalli alla campagna di vaccinazione antiCovid

Le indagini

Sono in corso i sopralluoghi da parte dei militari. I carabinieri stanno cercando di ricostruire i fatti e identificare coloro che hanno compiuto questo ignobile gesto.

L’intervento del presidente Fontana

Sui fatti di via Morelli, già in mattinata, è intervenuto anche il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, che ha condannato il gesto.

Attacco ignobile! Una bottiglia incendiaria è stata lanciata all’alba contro il centro vaccinale di via Morelli a Brescia. Fortunatamente non si registrano feriti e, non trovando nulla di infiammabile, l’incendio non si è propagato. Il centro è stato realizzato con i fondi della generosità bresciana, grazie all’iniziativa AiutiAMO Brescia avviata nel corso della prima ondata del Covid. Le Forze dell’Ordine stanno ricostruendo quanto accaduto attraverso le telecamere di sicurezza per identificare i responsabili di questo gesto assurdo e malavitoso”.

Le foto

7 foto Sfoglia la gallery
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli