Ladri o vandali? Lo Stallazzo ancora sotto attacco

Ennesima finestra rotta, Gasparini ha denunciato l'accaduto su Facebook.

Ladri o vandali? Lo Stallazzo ancora sotto attacco
Meratese, 24 Luglio 2019 ore 22:22

Difficile sapere se si sia trattato di un tentativo di furto o di un atto vandalico, quello avvenuto nelle scorse ore allo Stallazzo di Paderno. Quel che è certo è che si tratta dell’ennesimo attacco a quello che nel 2019 è stato in assoluto il luogo più bersagliato dai malitenzionati.

Stallazzo sotto attacco

A denunciare pubblicamente l’accaduto è stato Luigi Gasparini, presidente delle cooperativa Solleva che gestisce il ristoro in riva all’Adda. “Sembra incredibile. È pazzesco e non ho parole. Qualcuno ha nuovamente provato a “rubare”. Un vetro rotto, già parzialmente scheggiato in una precedente effrazione. Qualcuno ha pensato di completare l’opera. È la finestra del ripostiglio sul retro, poco visibile. Ci siamo accordi solo nel tardo pomeriggio. Non sembra mancare nulla. Tanta rabbia!”: questo il messaggio pubblicato su Facebook un paio d’ore fa.

Tanti i furti subiti

Ha dell’incredibile quanto sta accadendo allo Stallazzo e viene da pensare che non si tratti di semplici ladri, come del resto ha sostenuto anche lo stesso Gasparini durante la manifestazione di protesta simbolica dopo l’ennesimo furto subito. Considerato che il valore della merce o del denaro da rubare in quello che è un modesto punto di ristoro per podisti, ciclisti e turisti non è elevato, i sospetti si concentrano su qualcuno che volutamente intende danneggiare un’attività che soprattutto nel fine settimana attira lungo l’alzaia decine di persone. Questa volta i volontari se la sono “cavata” con una finestra rotta, ma tra loro montano sempre più un senso di impotenza e di rabbia.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia