Cronaca

Ladri in casa parrocchiale a Pagnano, magro il bottino

A colpire forse la stessa banda che dieci giorni fa ha rubato le offerte in canonica a Merate.

Ladri in casa parrocchiale a Pagnano, magro il bottino
Cronaca Meratese, 26 Aprile 2018 ore 11:55

Il colpo in casa parrocchiale messo a segno ieri sera, quando don Tiziano Sangalli era fuori. Le modalità del furto sono le stesse del furto subito dieci giorni fa dal prevosto di Merate.

I malviventi si sono introdotti in casa parrocchiale dalla porta dello studio

A giudicare dalle modalità, il furto messo a segno nella serata di ieri, mercoledì XXV Aprile, è del tutto simile a quello messo in atto dieci giorni fa nella canonica di Merate. I ladri si sono infatti introdotti in casa parrocchiale a Pagnano mentre il parroco don Tiziano Sangalli si trovava fuori, quindi tra le 19.30 e le 22. I malviventi hanno scavalcato il muro di cinta e hanno forzato la porta di servizio dello studio del parroco. Una volta all'interno hanno rovistato dappertutto in cerca del denaro delle offerte.

Magro il bottino, sparito solo un orologio

A fare l'amara scoperta è stato don Tiziano al suo rientro a casa, intorno alle 22. Di fronte alla casa messa soqquadro, subito ha realizzato cosa fosse successo. Da quanto è stato possibile apprendere i ladri sarebbero poi fuggiti con un ben magro bottino, un orologio. Il tempo di mettere in ordine e il parroco potrà scoprire se sono spariti altri oggetti preziosi ma da un primo sommario esame pare non manchi nulla di rilevante.