Vercurago

La fede più forte del Covid: Somasca celebra il suo patrono San Girolamo, tutte le foto della cerimonia

Una solennità estremamente sentita che quest'anno, a causa dell'emergenza Covid, è stata vissuta in maniera più ristretta ma non per questo meno coinvolgente.

La fede più forte del Covid: Somasca celebra il suo patrono San Girolamo, tutte le foto della cerimonia
Cronaca Valle San Martino, 08 Febbraio 2021 ore 12:53

Si concluderanno nel pomeriggio di oggi, lunedì 8 febbraio le celebrazioni per San Girolamo, patrono della frazione vercuraghese di Somasca. Una solennità estremamente sentita che quest'anno, a causa dell'emergenza Covid, è stata vissuta in maniera più ristretta ma non per questo meno coinvolgente.

La fede più forte del Covid: Somasca celebra il suo patrono San Girolamo

Nel pomeriggio di sabato  la prima concelebrazione presieduta dal preposto Generale dei Padri Somaschi padre, José Antonio Nieto  Sepulveda, al termine della quale è stata trasportata L'urna di San Girolamo e posta al centro dell'altare maggiore. E' stato invece il prevosto di Lecco monsignor Davide Milani a celebrare la messa solenne di ieri mattina, domenica 7 febbraio 2021.

Ad animare tutte le  celebrazioni, che sono state trasmesse in rete per consentire ai fedeli di  partecipare vista la ridotta capienza della Basilica per le norme Covid,  è stata la corale della Basilica diretta dal Maestro Cesare Benaglia  accompagnata, all'organo, dal giovane Maestro Calolziese Massimo Borassi e con la mezzo soprano Marta Fumagalli di Lurago d Erba.

4 foto Sfoglia la gallery

Stamattina il momento più solenne con la cerimonia presieduta da sua monsignor Adriano Cevolotto, vescovo di Piacenza e Bobbio sul pulpito insieme ai  sacerdoti della Val San Martino alla presenza del sindaco di Vercurago Paolo Lozza e l'ex sindaco Poalo Greppi.

L'omelia del Vescovo

Potemmo definire il  nostro San Girolamo Emiliani  come colui che si è uniformato a Gesù così, come l'Apostolo Paolo desiderava San San Girolamo proprio  con la sua vita è entrato a far parte del Vangelo, parola del Signore Vivente. Egli infatti vendette e lasciò tutti i suoi  beni materiali, per seguire Gesù.  Girolamo nella sua vita subì l'umiliazione della prigionia ma con le preghiere si liberò dalle catene della prigionia, che era la sua vita precedente. Egli piegò le sue ginocchia, davanti a Dio ed abbandonò l'orgoglio personale. E' un esempio per tutti noi
Liverato poi dai legami materiali di questo mondo divenne sostegno e padre degli orfani. La sua 2paternità" la visse tra i poveri, i ragazzi abbandonati. Non  si limitò ad educarli, ma ridette la loro dignità amandoli Egli nel suo peregrinare, tra la Lombardia e Venezia, sua città natale, li portava sempre con sé.  Questo è amore vero, Vangelo vissuto, poiché nessuno è nato tanto povero da non aver qualcosa da donare. L'amore e la carità di Dio sono doni gratuiti.

Mario Stojanovic

Tutte le foto della cerimonia

12 foto Sfoglia la gallery