Cronaca
Paura

Incendio in canonica, salvo don Milani

Mobilitazione dei Vigili del fuoco di Lecco nella serata di ieri

Incendio in canonica, salvo don Milani
Cronaca Valsassina, 06 Settembre 2022 ore 07:46

Paura nella serata di ieri, lunedì 5 settembre 2022 a Ballabio dove i Vigili del fuoco di Lecco si sono diretti a sirene spiegate per un incendio in Canonica. Le fiamme, la cui origine è al vaglio delle forze dell'ordine e dei tecnici dei pompieri, si sono sviluppate nella cucina della abitazione di don Giambattista Milani, parroco emerito di Ballabio. Fortunatamente il sacerdote si è salvato non riportando ferite, ustioni  o gravi sintomi di intossicazione da fumo.

Don Giambattista Milani con il ramo d'ulivo

Incendio in canonica, salvo don Milani

Il rogo è scoppiato poco prima di cena nello stabile di via Alessandro Volta, dimora dei sacerdoti residenti e abitazione di don Milani, giunto a Ballabio nel 2015 dopo essere stato in passato  parroco a Villa San Carlo di Valgreghentino, cappellano del carcere di San Vittore a Milano, ma anche docente al Liceo Classico Alessandro Manzoni di Lecco.

photo1662403884
Foto 1 di 4
photo1662403885 (1)
Foto 2 di 4
photo1662403885 (2)
Foto 3 di 4
photo1662403885
Foto 4 di 4

A dare l'allarme è stato lo stesso sacerdote che si è precipitato in strada dopo che il fumo aveva invaso la cucina. Con lui anche l'attuale parroco don Benvenuto Riva. Subito è stato chiesto l'intervento dei pompieri che hanno raggiunto il luogo dell'incendio con una auto pompa serbatoio.

Due ore di lavoro per domare l'incendio in canonica

Per due ore i Vigili del fuoco hanno lavorato per estinguere le fiamme che hanno gravemente danneggiato la cucina. L'intervento si è concluso in serata.

Don Milani temporaneamente trasferito

Don Milani è stato trasferito temporaneamente in attesa della conferma dell'agibilità dell'abitazione e della conta dei danni

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter