Menu
Cerca
Calolzio

In questo assurdo 2020 la comunità omaggia il suo Babbo Natale che non c'è più

Il suo nome, a Calolzio, "faceva rima" con Natale. Impossibile non pensare a lui, alla sua barba bianca, ai suoi occhi dolci in questo periodo dell'anno.

In questo assurdo 2020 la comunità omaggia il suo Babbo Natale che non c'è più
Cronaca Valle San Martino, 14 Dicembre 2020 ore 09:55

Il suo nome, a Calolzio, "faceva rima" con Natale. Impossibile non pensare a lui, alla sua barba bianca, ai suoi occhi dolci in questo periodo dell'anno. Sì perchè in questo assurdo 2020 la comunità calolziese ha deciso di omaggiare il suo Babbo Natale che non c'è più, Erico Malighetti, scomparso a giugno a 70 anni per un infarto che non gli h lasciato scampo.

In questo assurdo 2020 la comunità omaggia il suo Babbo Natale che non c'è più

"Da anni il personaggio di Babbo Natale di Calolziocorte era interpretato da Enrico Malighetti, ora Enrico non c'è più, mi sembra doveroso ricordarlo e ringraziarlo per il suo operato....Ciao Enrico, non dimentichiamo il tuo sorriso!!!".  Questo il messaggio apparso in rete che ha suscitato una vera e propria ondata di commozione e ricordi.

Tantissimi infatti i calolziesi che hanno voluto tributare un pensiero a quell'uomo  conosciuto in tutta la Val San Martino per la sua professione di imbianchino e per aver partecipato negli anni a numerosi eventi a tema natalizio e al tradizionale Corteo storico dell’Epifania. Ogni anno Malighetti  si vestiva di tutto punto per calarsi nei panni di Babbo Natale, durante qualche evento natalizio e regalava gioia a grandi e piccini. Ed ora sembra a tutti impossibile che non sia più lì a dispensare i suoi "oh oh oh" e i suoi abbracci...

"Grazie Enrico per aver fatto gioire tanti bambini compreso il mio... ora dall'alto proteggili"

"Mi ha fatto tornare bambina"

"Era un “Babbo Natale” fantastico  e un uomo dolcissimo, manca davvero tanto"