Cronaca
La polemica

Il sindaco de Capitani contro il professor Zangrillo

"Sono tre mesi che noi sindaci siamo in trincea contro questo maledetto che provoca ancora decine di morti al giorno"

Il sindaco de Capitani contro il professor  Zangrillo
Cronaca Lecco e dintorni, 01 Giugno 2020 ore 17:18

“Mi viene veramente da ridere. Oggi è il 31 di maggio (ha detto ieri ndr) e circa un mese fa sentivamo gli epidemiologi dire di temere grandemente una nuova ondata per la fine del mese/inizio di giugno e chissà quanti posti di terapia intensiva ci sarebbero stati da occupare. In realtà il virus, praticamente, dal punto di vista clinico non esiste più”. E' stata questa frase, pronunciata ieri dal professor Alberto Zangrillo primario dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione del San Raffaele di Milano, residente a Missaglia, a scatenare una ridda di polemiche in tutto il paese e anche nel Lecchese

Il sindaco de Capitani contro il professor Zangrillo

LEGGI ANCHE "Il Covid-19 non esiste più" e Zangrillo finisce nella bufera VIDEO

A criticare duramente e pubblicamente la tesi di Zangrillo è stato il sindaco di Pescate Dante del Capitani:

"Siam qui a far mettere mascherine, tenere distanze e chiusure anche a costo di farci voler male.
Ci sono persone malate e in quarantena in quasi tutti i comuni lombardi.
Sono tre mesi che noi sindaci siamo in trincea contro questo maledetto che provoca ancora decine di morti al giorno, e questo se ne esce con la frase "IL VIRUS CLINICAMENTE NON ESISTE PIU' Pazzesco".