Il sentiero Pertüs di Carenno sarà dedicato a Papa Paolo VI

La cerimonia di intitolazione si terrà venerdì 24 agosto alle 14, in località Forcella Bassa a Carenno.

Il sentiero Pertüs di Carenno sarà dedicato a Papa Paolo VI
Valle San Martino, 13 Agosto 2018 ore 15:40

Venerdì 24 agosto alle 14, in località Forcella Bassa a Carenno, si svolgerà la cerimonia di intitolazione del sentiero Pertüs per utenza amplificata a Papa Paolo VI, alla presenza dell’Arcivescovo di Milano Mons. Mario Delpini.

Sentiero Pertüs di Carenno, qual è il motivo di questa intitolazione?

Sul sentiero ad utenza ampliata si incontra un edificio denominato ex Convento. È l’ottocentesco Grande Albergo del Pertüs, uno dei primi hotel di montagna costruiti in Lombardia per le vacanze della Belle Époque. Successivamente divenne la Casa colonia estiva dei seminaristi di Venegono. Nel maggio del 1957, la visita e la permanenza al Pertüs dell’Arcivescovo di Milano, il Cardinale Giovanni Battista Montini, che diventerà Papa Paolo VI nel 1963. In quei giorni l’Arcivescovo Montini non si limitò a rimanere con i seminaristi, ma incontrò anche diverse persone del luogo, a quel tempo abitato per la totalità da famiglie contadine. C’è ancora chi ricorda come Montini fotografava con passione le persone e i paesaggi della frazione, e ancora custodiscono gelosamente quegli scatti a loro donati. Una presenza, quella della Casa colonia di Venegono, che diede non poco lavoro ai contadini gravati dalle fatiche di vivere in un luogo aspro e in tempi certamente non facili.

Un riconoscimento nei confronti del Papa Paolo VI

Dedicare il sentiero, che ora è percorribile da tutti, a Papa Paolo VI, è riconoscere il valore di una presenza che ha stabilito un forte legame con la popolazione e il luogo, e ancora oggi dà senso a quanti qui salgono per trovare un po’ di pace e serenità.