Menu
Cerca

Il primo Car Boot Sale a Garbagnate Monastero FOTO

Si è inaugurata ieri questa iniziativa che permettere di vendere l'usato dal baule della propria auto.

Il primo Car Boot Sale a Garbagnate Monastero FOTO
Casatese, 02 Luglio 2018 ore 13:19

Garbagnate Monastero ha ospitato la prima iniziativa di Car Boot Sale, il mercatino dell’usato dal baule della propria auto.

A Garbagnate Monastero il mercatino dell’usato

Il mercatino, che si è svolto nella giornata di ieri, domenica 1 luglio, è stato organizzato al Centro Raccolta Rifiuti Differenziata di Garbagnate Monastero ed è stato promosso dai comuni di Garbagnate, Barzago, Bulciago e Molteno in collaborazione con la Coop. Paso Lavoro, che da alcuni anni gestisce l’area ecologica.

L’iniziativa in un centro raccolta rifiuti

Un gruppo di 14 auto ha sfidato il caldo e si è presentato ieri per inaugurare questa nuova iniziativa. I potenziali acquirenti hanno cominciato a frequentare l’insolito mercato in tarda mattinata, attirati soprattutto dall’idea originale, forse provocatoria, di tentare di fare occasioni in un centro di raccolta rifiuti.

Il taglio del nastro

Gli Amministratori presenti al taglio del nastro, Fabio Fumagalli per Garbagnate e Mirko Ceroli per Barzago, insieme ai commercianti improvvisati, hanno infatti colto con entusiasmo l’idea di pensare alle aree ecologiche come luogo di aggregazione e non solo come punto per conferire i propri rifiuti.

Una vendita alternativa

In questa cornice, tra un cassone per il ferro, le campane del vetro e i rifiuti elettronici, i bambini hanno venduto i loro giochi, usati ma funzionanti, e hanno cominciato a gioire per i loro primi guadagni. Un curioso car food ha venduto pizze, dolci, gelati e granite artigianali ai presenti per tutta la durata dell’evento.

L’Isola del Riuso

In contemporanea al mercatino, era aperta anche l’Isola del Riuso, l’unica funzionante in tutta la Provincia: anche qui privati e famiglie hanno fatto acquisti a prezzo simbolico.

Riuscirà ad essere un’iniziativa ricorrente?

L’iniziativa è allo stato sperimentale, ma se avrà successo, come sembra, si potrebbe pensare di renderla ricorrente, secondo un preciso calendario, così come suggerito da alcuni cittadini intervenuti.

7 foto Sfoglia la gallery
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli