Il campione di braccio di ferro umiliato dalla Rai

L’atleta e la Federazione furiose dopo le offese gratuite della trasmissione «Quelli che... dopo il tg»

Il campione di braccio di ferro umiliato dalla Rai
Meratese, 29 Maggio 2018 ore 17:37

Il campione di braccio di ferro umiliato dalla Rai. H afatto davvero poco ridere il servizio mandato in onda dalla televisione pubblica dedicato al calchese campione italiano di barccio di ferro, un uomo di ben 76 anni.

Umiliato dalla Rai

Sarebbe dovuta essere una bella intervista, l’ennesimo coronamento dei successi sportivi di Giulio Bertacchi, una grande festa per tutti gli amici di Arlate. L’arrivo della Rai in paese si è però trasformato in rabbia, quando l’atleta ha visto dallo schermo di casa che i suoi traguardi e la sua persona venivano sbeffeggiati senza alcun rispetto.

«Dove trova il tempo inutile per allenarsi per questo sport?» hanno chiesto Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, conduttori della trasmissione «Quelli che… dopo il tg».

La rabbia della federazione

Anche il presidente della federazione italiana braccio di ferro, Claudio Rizza, ha espresso le sue perplessità mediante un comunicato inviato direttamente a Luca e Paolo e alla redazione di «Quelli che… dopo il tg».

Servizio completo sul Giornale di Merate in edicola dal 29 aprile Da pc clicca qui per la versione sfogliabile, mentre sul tuo cellulare cerca e scarica la app “Giornale di Merate” dallo store.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia