Valgreghentino

Il bello di donare: tagliato il nastro del monumento Avis e Aido VIDEO

Un omaggio dei donatori ai donatori e all'intera comunità

Lecco e dintorni, 07 Settembre 2020 ore 11:44

Sobria come nello stile di chi è più abituato a donare che ad apparire, la cerimonia con la quale i responsabili di Avis e Aido ieri, domenica 6 settembre, in una cornice di pubblico numeroso hanno inaugurato il monumento che le due associazioni hanno donato al Comune di Valgreghentino. Monumento dal titolo significativo: “Il bello di donare”

Il bello di donare: tagliato il nastro del monumento Avis e Aido

Presentata da Massimo Dell’ Oro, la manifestazione ha visto alternarsi al microfono i rappresentati locali, provinciali e regionali dei due sodalizi. Primo a prendere la parola Massimo Bonacina, Presidente Avis Valgreghentino, che ha ringraziato tutti gli enti e le persone che hanno contribuito alla realizzazione della installazione posta all’incrocio tra via Kennedy e via San Carlo.

E’ stata poi la volta di Ramona Scarpino, neo eletta Presidente del gruppo intercomunale Aido di Olginate e Valgreghentino, che ha ringraziato l’ Amministrazione Comunale per aver dato la disponibilità dell’ area, ha dedicato il monumento ai soci dell’ Aido locale deceduti dal 1973 ad oggi e ha portato i saluti di Antonio Sartor, presidente Aido provinciale.

Giorgio Grassi, presidente Provinciale Avis, che ha parlato della cultura del dono e si è detto sicuro che la celebrazione del quarantacinquesimo anniversario non sia un traguardo ma una tappa nella attività di una realtà locale che come tante altre continua nel segno della solidarietà.Cultura del dono che è stata ribadita da Giovanni Ravasi, Presidente dell’ Aido regionale che ha ricordato l’ impressionante numero di settantamila persone circa che in Italia hanno avuto salva la vita grazie a chi ha donato loro un organo.

L’architetto Davide Panzeri, progettista della installazione con il collega Paolo Bonanomi, ha illustrato il i principi ispiratori dell’ opera, incentrata sulla celebrazione del donatore e sul ringraziamento della comunità che è destinataria del dono.

E’ toccato poi al Sindaco di Valgreghentino, Matteo Colombo, portare il saluto della Amministrazione, ricordando con orgoglio di essere a capo di una Comunità  caratterizzata da una alta propensione al volontariato e all’associazionismo. Il primo cittadino ha presenziato  al fatidico taglio del nastro che ha ufficialmente inaugurato il monumento. E non poteva certo mancare la  benedizione impartita  dal nuovo parroco di Villa San Carlo e Valgreghentino, don Paolo Ventura.

La cerimonia di inaugurazione si è conclusa con il corteo che dal monumento ha portato i partecipanti presso la chiesa di villa dove è stata celebrata una messa a cui è seguita la premiazione ai donatori emeriti Avis.

La cerimonia integrale

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia