Gli integralisti dei pizzoccheri fanno un’altra vittima

Nulla di serio, ma sui pizzoccheri non si scherza.

Gli integralisti dei pizzoccheri fanno un’altra vittima
Cronaca 02 Novembre 2018 ore 10:23

Non toccate i pizzoccheri ai valtellinesi. Un altro episodio va ad aggiungersi tra i tanti che si annoverano nella lotta per difendere la ricetta tradizionale del piatto più famoso della Valtellina.

La salvia appoggiata sui pizzoccheri

Questa volta a scatenare l’ira degli “integralisti” una foto postata dalla pagina Mamma Gourmet nella quale un bel piatto di pizzoccheri fatti secondo la ricetta tradizionale stilata dall’Accademia del Pizzocchero presenta appoggiate sopra tre piccole foglioline di salvia. Una cosa inammissibile. La ricetta tradizionale – come segnalato da molti commenti – non prevede la salvia in nessuna delle fasi dei preparazione. E addirittura trovarsele difronte farebbe rifiutare il piatto a molti. “Che orrore” è stato il primo commento riferito alla foto postata sul gruppo Sei di Sondrio se…. A questo poi se ne sono aggiunti altri di profondo dissenso per lo scatto. Laura Arena, blogger autrice della foto e del piatto incriminato, si è difesa dicendo che fossero lì solo per uno scopo estetico.

Nessun pizzocchero maltrattato

“Oggi ho cucinato per la mia famiglia con prodotti del territorio, siamo rimasti tutti molto sazi e soddisfatti e abbiamo passato una piacevole giornata nonostante le critiche gratuite arrivate e giusto per dire le cose fino in fondo: Anche se 3 povere foglioline di salvia innocenti hanno sfiorato il piatto… NESSUN PIZZOCHERO È STATO MALTRATTATO PER QUESTO SCATTO” è stata la conclusione ironica della cuoca.

 

Scopri la ricetta tradizionale dei pizzoccheri CLICCA QUI

Ingredienti (dosi per 4 persone)

400 g di farina di grano saraceno
100 g di farina bianca
200 g di burro
250 g di formaggio Valtellina Casera dop (den.ne di origine protetta)
150 g di formaggio in grana da grattugia
200 g di verze
250 g di patate
uno spicchio di aglio, pepe

Preparazione:

Mescolare le due farine, impastarle con acqua e lavorare per circa 5 minuti.
Con il mattarello tirare la sfoglia fino ad uno spessore di 2-3 millimetri dalla quale si ricavano delle fasce di 7-8 centimetri. Sovrapporre le fasce e tagliarle nel senso della larghezza, ottenendo delle tagliatelle larghe circa 5 millimetri.

Cuocere le verdure in acqua salata, le verze a piccoli pezzi e le patate a tocchetti, unire i pizzoccheri dopo 5 minuti (le patate sono sempre presenti, mentre le verze possono essere sostituite, a secondo delle stagioni, con coste o fagiolini).

Dopo una decina di minuti raccogliere i pizzocheri con la schiumarola e versarne una parte in una teglia ben calda, cospargere con formaggio di grana grattugiato e Valtellina Casera dop a scaglie, proseguire alternando pizzoccheri e formaggio.
Friggere il burro con l’aglio lasciandolo colorire per bene, prima di versarlo sui pizzoccheri.
Senza mescolare servire i pizzoccheri bollenti con una spruzzata di pepe.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità