Botta e risposta

Scontro tra il sindaco Ghezzi e Cambia Calolzio sull’incuria del verde

Il gruppo di minoranza Cambia Calolzio ha alzato l'attenzione sull'incuria del verde. Pronta è arrivata la risposta piccata dell'Amministrazione Ghezzi.

Scontro tra il sindaco Ghezzi e Cambia Calolzio sull’incuria del verde
Valle San Martino, 21 Aprile 2020 ore 15:55

Calolzio: scontro tra sindaco e opposizione. Il gruppo di minoranza Cambia Calolzio, infatti, ha inviato al sindaco le istanze dei cittadini in merito all’erba troppo alta in alcune zone del paese e all’incuria del verde cittadino. Pronta è arrivata la risposta piccata dell’Amministrazione Ghezzi…

Colosimo di Cambia Calolzio: “Erba alto un rischio per chi soffre di allergie”

“Diversi cittadini in questi giorni ci hanno segnalato di erba molto alta anche di incuria del verde cittadino. Una situazione anche questa che non porta bene alla città poiché l’erba alta può determinare un rischio per tutte quelle persone che soffrono di allergie con il rischio di gravi crisi respiratorie Ricordiamo che bambini e anziani, con tali patologie, non possono permettersi ricorrere alle cure sanitarie ospedaliere in questa situazione di emergenza dove i medici sono impegnati nell’assistenza delle persone colpite dal COVID-19 – ha spiegato Diego Colosimo, capogruppo di Cambia Calolzio – La scorsa settimana una circolare di ANCI ha definitivamente chiarito, dopo un blocco iniziale, che l’attività di manutenzione del verde può essere svolta liberamente dai Comuni e pertanto invitiamo il Sindaco e l’assessore delegato a dare mandato alla ditta manutentrice per l’avvio del servizio con la massima urgenza. In questo periodo di crisi sanitaria non possiamo permetterci che la macchina amministrativa si fermi o che l’amministrazione sia distratta da sui media e social perché ogni singolo errore può determinare rischi per la salute della cittadinanza”.

La risposta del sindaco Ghezzi: “Cambia Calolzio: sempre primi, a chiacchiere”

“La scorsa settimana è stato dato mandato all’azienda che si occupa della manutenzione del verde di effettuare i primi interventi, appena si è avuta la comunicazione che era stato parzialmente tolto il divieto. E infatti in alcune zone della città si sta già procedendo – ha prontamente risposto il sindaco Marco Ghezzi – Pertanto non c’è bisogno che il consigliere di Cambia Calolzio solleciti nulla. Anzi, ci farebbe un grande favore se si astenesse in futuro, perché in genere con le sue iniziative fa solo perdere tempo. Consigliere, per favore, ci lasci lavorare. Noi, in questa emergenza, da fare ne abbiamo davvero tanto per di più a ranghi ridotti. Detto questo, se il consigliere ci segnala una ditta di fenomeni di sua conoscenza, che in un paio di giorni riesce ad effettuare il taglio dell’erba di tutto il territorio comunale, anche con la pioggia, ce ne dia l’indirizzo”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia