Cronaca
In tutto l'Oggionese

Fortissimo odore di gas avvertito da centinaia di persone: Vigili del fuoco mobilitati nella notte

Paura questa notte per l'inquietante puzza che si è propagata nell'aria

Fortissimo odore di gas avvertito da centinaia di persone: Vigili del fuoco mobilitati nella notte
Cronaca Oggionese, 29 Novembre 2022 ore 07:23

Notte movimentata  nell'Oggionese: un fortissimo odore di gas che si è propagato veloce nell'aria ha allarmato centinaia di persone nei Comuni di Annone, Rogeno, Sirone, Bosisio Parini e poi anche a Oggiono.

Fortissimo odore di gas avvertito da centinaia di persone: Vigili del fuoco mobilitati nella notte

La centrale operativa del Comando dei Vigili del fuoco in piazza Bione a Lecco ha iniziato ad essere subissata di telefonate allarmate intorno alle 23. Subito i pompieri lecchesi si sono mobilitati per individuare la causa dell'inquietante puzza.

Nell'Oggionese si sono precipitati due equipaggi dei Vigili del fuoco partiti da Lecco e uno dal distaccamento volontario di Valmadrera per monitorare la situazione con strumentazione specifica e squadre NBCR ( nucleare biologico chimico radiologico). Intorno all'una la "nuvola" maleodorante ha raggiunto anche la zona di Oggiono e dei paesi limitrofi.

Ad originare la situazione la  probabile dispersione in aria di un odorizzante che in piccole dosi serve per dare il caratteristico odore al il metano, gas che in natura in realtà ne è privo. In particolare la causa molto probabilmente è dovuta alla rottura di un serbatoio contenente mercaptano.

LEGGI ANCHE La nuvola maleodorante di gas si è spostata fino a Mandello

Identica situazione nel pomeriggio a Erba

Già nel pomeriggio infatti, nella zona di Erba,  i pompieri erano stati chiamati a intervenire per una tremenda puzza di gas che aveva invaso l'aria intorno al supermercato Famila.

Come riportano i colleghi di Primacomo l'odore di gas è penetrato nelle abitazioni erbesi nonostante le finestre chiuse. Un odore che ha fatto drizzare le antenne a tutti, soprattutto per la sua velocità di propagazione: non è stato avvertito in maniera continua e sempre più intensa, ma come un'ondata improvvisa, come se la fuga fosse di enormi dimensioni e l'esplosione dovesse arrivare di lì a pochi secondi.

Al termine dei controlli i Vigili del fuoco hanno appurato che non si è trattato di niente di pericoloso, perché a rompersi non è stata una tubatura, bensì un fustino di odorizzante del metano in una ditta vicina al supermercato, la Diotti.

Intervento dei pompieri concluso dopo le 2

Stanotte quindi Vigili del fuoco lecchesi quindi sono andati avanti  monitorare la situazione per scongiurare qualsiasi tipo di altra ipotesi. L'intervento si è è poi concluso intorno alle 2.20.

Seguici sui nostri canali