Federfarma Lecco partecipa alla campagna nazionale di prevenzione del diabete

In farmacia dal 14 al 20 novembre controllo gratuito della glicemia

Federfarma Lecco partecipa alla campagna nazionale di prevenzione del diabete
Cronaca 07 Novembre 2017 ore 07:00

Dal 14 novembre (Giornata Mondiale del Diabete) al 20 novembre le farmacie italiane offriranno gratuitamente l’autoanalisi della glicemia. A Chi?  Ai cittadini che lo desiderano. Tutti verranno perciò  sottoposti a un questionario anonimo, convalidato dalla comunità scientifica internazionale. Il risultato del test sarà  poi elaborato in tempo reale.  Il cittadino potrà quindi sapere immediatamente quale rischio ha di sviluppare la malattia e sarà eventualmente invitato a rivolgersi al medico. Anche Federfarma Lecco partecipa alla campagna nazionale di prevenzione del diabete.

Le farmacie aderenti alla campagna nazionale di prevenzione del diabete

Le farmacie che hanno aderito all’iniziativa DiaDay sono 7.600. I cittadini possono trovare quella più vicina tramite un sistema di geolocalizzazione sul sito www.federfarma.it, attivo dal 7 novembre.

L'importanza della prevenzione

E’ importante sottoporsi al test. Scoprire per tempo il diabete o accertarne la predisposizione è un grande vantaggio.  Il cittadino può tempestivamente, insieme al suo medico curante, individuare le terapie e in particolare  i comportamenti più opportuni. Dalle stime risulta che un milione e mezzo di italiani non sa di avere il diabete.

I dati

Alla fine della campagna i dati saranno elaborati e inviati alle Autorità sanitarie. Sulla base di essi, potranno individuare gli interventi sanitari più opportuni per contrastare la malattia e le sue complicanze. Si ridurrannocosì i costi per la collettività.

Federfarma Lecco

“Nella nostra provincia partecipano alla campagna DiaDay 65 farmacie” dichiara il Presidente di Federfarma Lecco, Dr Andrea Braguti. “È un’importante iniziativa di educazione sanitaria e di prevenzione sul territorio. Sfrutta appieno la capillarità della rete delle nostre farmacie, che confermano così il proprio ruolo di primo presidio del SSN.