Menu
Cerca

Ennesima svastica a Calolzio

"Riprendere quel simbolo che ha portato 20 milioni di morti è assurdo e assai pericoloso"

Ennesima svastica a Calolzio
Cronaca 02 Novembre 2017 ore 09:40

Ci risiamo. I soliti ignoti sono entrati ancora in azione a Calolzio. Dopo lo sfregio al monumento dei Carabinieri in congedo e la svastica sul negozio afro vicino alle poste, un nuovo simbolo nazista è apparso a Rossino.

Ennesima svastica

A denunciare l’ennesimo oltraggioso atto vandalico è Roberto Gagliardi. E’ membro del direttivo Provinciale e Delegato Nazionale del Movimento Giovanile di Forza Italia. Il giovane azzurro abita proprio a Rossino. “Ieri sera tornando da Genova, dove ero andato  per una Scuola di Formazione Politica  in qualità Delegato Nazionale del Giovanile di Forza Italia, ho visto proprio sotto casa mia,  a Rossino di Calolziocorte un ennesimo sfregio” racconta.

Troppi episodi

“Siamo a 4 episodi in sole 3 settimane” dice  Gagliardi. “Chiedo che sia fatto tutto il possibile per aumentare i controlli”. Secondo Gagliardi l’ultimo oltraggio è la risposta dei vandali alla presa di posizione di chi ha duramente criticato gli episodi precedenti. “È intollerabile, si tratta di gesti intimidatori fatti ai due partiti ( Forza Italia e Lega Nord ) che si sono mostrati subito vicini ai Carabinieri e all’ African Market, le  prime vittime” .

La paura

“Riprendere quel simbolo che ha portato 20 milioni di morti è assurdo e assai pericoloso” aggiunge l’azzurro. “Ammetto che un po’ di paura, appena l’ho visto, l’ho avuta. Chiedo davvero alle forze dell’ ordine di aumentare i controlli affinché questi gesti possano cessare quanto prima . Sono davvero senza parole”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli