Cronaca
Allarme

Emergenza furti nel Lecchese: il video dei ladri in azione

Impressionante quanto accaduto a Casatenovo: i malviventi hanno agito nel tardo pomeriggio. Colpi registrati anche a Missaglia, Sirtori e in numerosi paesi del Meratese.

Cronaca Casatese, 11 Novembre 2021 ore 08:28

Emergenza furti. Sono giorni terribili per il territorio meratese e casatese, caratterizzati da numerosi colpi nelle abitazioni messi a segno da parte di ladri senza scrupoli, che agiscono già dal tardo pomeriggio senza preoccuparsi di essere visti.

 

Emergenza furti a Casatenovo

E' impressionante quanto accaduto a Casatenovo, frazione Campofiorenzo, dove martedì pomeriggio poco prima delle 17.30 tre malviventi sono entrati nel cortile della sede della Carnio Onoranze Funebri di via De Gasperi: da lì, muovendosi con estrema calma, hanno scavalcato la recinzione e, una volta raggiunta l'abitazione confinante, hanno messo a segno un furto.

 

Quanto accaduto martedì a Campofiorenzo è emblematico dell'emergenza che, come accade ogni anno con il cambio dell'ora e dunque con più ore di buio a "disposizione" dei malintenzionati, vive il territorio della Brianza. Proprio a Casatenovo, come riportato dal Giornale di Merate in edicola questa settimana, nei giorni scorsi i ladri hanno agito in più di un'occasione nella frazione di Valaperta e poi in centro, in via Cavour, nello studio del chirurgo ortopedico Italo Villa.

L'appello del sindaco di Missaglia

Altri furti si sono verificati a Sirtori e Missaglia, dove il sindaco Bruno Crippa nei giorni scorsi ha invitato i cittadini tramite Facebook a prestare attenzione e a potenziare i gruppi di Controllo del vicinato.

Diversi colpi nel Meratese

Non va meglio nel Meratese: a Olgiate Molgora, frazione di Porchera, un bandito solitario è riuscito a rubare borsette di marca e gioielli da una villetta incurante del sistema d'allarme di ultima generazione. Sempre a Olgiate, frazione San Zeno, una mamma è stata derubata della borsetta mentre accompagnava il bimbo all'asilo. Diversi colpi si sono registrati anche a Lomagna e Montevecchia.