Ballabio

Emergenza Covid: dal Comune 40mila euro per sostenere le attività produttive

L’assessore al Bilancio e vicesindaco Giovanni Bruno Bussola esprime soddisfazione e spiega che, considerato l’ammontare stanziato, è lecito ipotizzare che il risparmio medio potrà essere attorno al 50% della Tari dovuta

Emergenza Covid: dal Comune 40mila euro per sostenere le attività produttive
Valsassina, 28 Luglio 2020 ore 18:45

Nel consiglio comunale del 27 luglio l’Amministrazione Comunale di Ballabio  ha stanziato, in partecipazione con Silea, 40.000 euro a sostegno delle attività produttive di Ballabio, in seguito all’emergenza sanitaria da Covid-19.
Il contributo sarà così determinato: per ogni mese di chiusura dell’attività (il mese viene computato per intero in caso di chiusura per più della metà dei giorni del mese) verrà attribuito un contributo pari al 20% della quota variabile Tari 2020 (es. un mese di chiusura contributo pari al 20% quota variabile, tre mesi di chiusura contributo pari al 60% quota variabile e così via).

Emergenza Covid: dal Comune 40mila euro per sostenere le attività produttive

Nel caso in cui i contributi dovuti, sulla base delle domande pervenute, siano inferiori al budget complessivo stanziato dall’ente, si procederà ad aumentarli proporzionalmente tra i beneficiari fino a copertura anche del 100% della quota variabile Tari 2020 ed, eventualmente, anche di parte della quota fissa.

L’assessore al Bilancio e vicesindaco Giovanni Bruno Bussola esprime soddisfazione e spiega che, considerato l’ammontare stanziato, è lecito ipotizzare che il risparmio medio potrà essere attorno al 50% della Tari dovuta: “Una misura doverosa per aiutare concretamente le realtà produttive e commerciali di Ballabio. E i fatti concreti sono la miglior risposta a chi produce solo polemiche infondate o fantasiose promesse sul futuro“.

La seduta del Consiglio Comunale è stata caratterizzata anche dall’approvazione delle aliquote dei tributi e, per il quinto anno consecutivo, l’amministrazione è riuscita a non aumentare ne Imu, ne Tari, ne addizionale, rispettando la promessa elettorale di non accrescere mai tasse o tariffe comunali.

Vi è stata inoltre l’approvazione del Bilancio di previsione e della variazione di assestamento: ingenti somme stanziate per gli investimenti e per la messa in sicurezza del paese.A partire da € 188.000 previsti per realizzazione di opere di difesa della strada che porta ai Piani Resinelli e delle abitazioni sottostanti (soldi stanziati senza gravare sui cittadini grazie ad un contributo ottenuto dalla Regione Lombardia), sono state stanziate somme importanti anche per la manutenzione del patrimonio comunale, per le asfaltature, l’arredo urbano nonché per l’acquisto di nuovi giochi per bimbi e attrezzature per i parchi di Ballabio.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia