Menu
Cerca

Don Filippo Dotti protagonista alla serata del Rotary

Il prevosto ha firmato la convenzione con il Comune di Lecco per la realizzazione del nuovo centro per i giovani

Don Filippo Dotti protagonista alla serata del Rotary
Cronaca 23 Settembre 2017 ore 15:40

Venerdì sera al Rotary Club Lecco Manzoni protagonista l’Oratorio di Lecco, con a Capo Don Filippo Dotti. Gradito ospite il Prevosto della città, Monsignor Franco Cecchin.

Don Filippo Dotti

Serata all’insegna dei giovani e del loro impegno nel sociale: un incontro incentrato sul tema dell’oratorio. I relatori sono stati Don Filippo e Monsignor Franco Cecchin, entrambi sacerdoti della parrocchia di Lecco. Don Filippo ha aperto la serata con un significativo intervento sulla sua vocazione, sulla sua passione per l’oratorio, sulla sua dedizione ai giovani.

Coinvolgente l’intervento di Don Filippo  che, con vigore intellettuale oltreché fisico, ha rimarcato come l’oratorio rappresenti una scommessa sulla positività dell’umano. Ha poi  ricordato come siano carenti le figure dei sacerdoti nella nostra realtà: per 25 parrocchie del decantato di Lecco solo 4 sono i preti a disposizione degli oratori.

3 foto Sfoglia la gallery

La storia del giovane don

“La mia vocazione nasce in un oratorio non tanto bello e non tanto organizzato” ha raccontato don Filippo. “Nasce dalla scoperta di una amore gratuito ed attento a me in maniera inattesa. Nasce negli anni della crisi di tangentopoli e della crisi della Miano morale. Nasce da una gioia insolita scoperta in un posto semplice e povero”.

 

C’è bisogno dell’oratorio?

“Ringrazio molto il Rotary Club Lecco Manzoni che, con mio grande stupore, mi ha invitato a parlare perché era un bel pezzo che nessuno mi invitava più a parlare” ha sottolineato don Filippo. “La serata ci pone davanti a diverse questioni che oggi spesso si dibattono negli ambienti parrocchiali: i giovani non frequentano la parrocchia, le famiglie non educano molto alla fede, dei preti ci si fida un po’ meno, l’immigrazione cambia il volto dei quartieri, le vocazioni sono sempre meno ecc. ecc. Sono stato invitato a dare voce e molti pensieri che faccio tra me e me nell’attesa di trovare ambiti in cui ragionare su questi temi. Potrei riassumere le questioni in questa domanda: C’è davvero bisogno oggi dell’Oratorio? Sì e più andiamo avanti più ne sento il bisogno”

Il futuro dell’oratorio di Lecco

Monsignor Franco Cecchin, ha illustrato ed informato i soci del gravoso compito affidatoGli dall’Arcivescovo, ovvero di rifondare il nuovo oratorio e la Casa della carità  nell’area industriale Faini, ora dismessa. Il prevosto, Monsignor Franco Cecchin, ha firmato la convenzione con il Comune di Lecco per la realizzazione del nuovo centro per i giovani e della Casa della carità.

Il Rotary

La presidentessa Nicoletta Spagnolo ha ricordato come il motivo propulsore dei club rotariani, il servizio all’umanità, avvicini ilclub all’impegno degli oratoriani. Ha, così, auspicato la possibilità di portare avanti percorsi comuni rivolti ai giovani, posti al centro dell’attenzione nella progettualità del nuovo anno rotariano

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli